In pubblicazione il 11 MAR 2019

Sbalzi termici: più frequenti in primavera. Perchè dannosi? 

Gli effetti perversi sul nostro stato psicofisico. Qualche consiglio…


Fonte Immagine: pinterest.com

 

Ebbene tali bruschi sbalzi termici in primavera sono abbastanza frequenti. Non a caso è ritenuta la stagione più capricciosa.

Un brusco crollo termico fa avvertire freddo anche con una temperatura finale di 20°C

Ma, d’altra parte, il nostro sistema di termoregolazione corporea è tarato per far fonte a sbalzi di temperatura, umidità e pressione atmosferica abbastanza contenuti tra un giorno e l’altro.                  

Per cui sbalzi superiori a 5-6 °C in soli 24 ore – come si prevede lunedì 11 al Centronord e martedì 12 anche al Sud - e che portino le temperature al di sotto dei 10-12 °C, vengono interpretati dalla nostra centrale di termoregolazione posta nell’ipotalamo, come situazioni di freddo. 

Non ci credete? Ricordate allora le sensazioni termiche provate in un caldo pomeriggio estivo quando l’arrivo di un temperale fa crollare le temperature da 30 a 20 gradi in appena un’ora!  Avrete senz’altro avvertito freddo nonostante  che una temperatura di 20 gradi sia ritenuta ottimale per il nostro confort fisiologico.


Effetti sul nostro stato psico-fisico

Ecco quindi il perché in questi casi sono in molti ad accusare spossatezza, confusione, mal di testa, nausea cattiva digestione ed altri malesseri fisici, oltre che  raffreddori da sudorazione. Per di più le nostre reazioni agli eccessi e ai mutevoli umori del tempo si è un po’ appannata nel corso degli ultimi decenni. 

Il motivo?Le comodità e il comfort offerti dalle moderne tecnologie: tessuti sintetici e di lana; case in muratura con pareti e tetti ben coibentati; termosifoni, condizionatori e deumidificatori. 

Ebbene tutte queste comodità risparmiano senza dubbio al nostro corpo le sofferenze del caldo e del freddo ma, nello stesso tempo, hanno impigrito, per mancanza di esercizio, il sistema di termoregolazione, che ormai si comporta come un orologio con gli ingranaggi un po’ arrugginiti. 

Consigli per meglio sopportare gli sbalzi termici: adeguare prontamente, giorno dopo giorno, il nostro abbigliamento alle mutate condizioni ambientali. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

19 MAR
L'alta pressione torna sulle regioni settentrionali. Siccità ancora molto elevata su Piemonte e Lombardia
18 MAR
Il tempo tornerà gradualmente stabile al Centro Nord con temperature in aumento
18 MAR
L'aria fredda e la serenità del cielo favoriranno un deciso raffreddamento notturno
Satellite ore 11.00 di lunedì
18 MAR
Si aggrava la siccità su Piemonte Liguria e Toscana
20 MAR
E' oggi il giorno dell'Equinozio
18 MAR
L’evento iniziò con un aumento dell'attività stromboliana e con piccole colate laviche sul versante orientale e verso sud. Tanti i paesi che subirono danni
17 MAR
Altissimo il numero delle vittime e le devastazioni in Mozambico, Malawi e Zimbabwe
15 MAR
Il mese di marzo nel nostro Emisfero segna l'inizio della Primavera, ma in alcune zone è capace di regalare un piacevole clima estivo