In pubblicazione il 14 DIC 2020

Troppo freddolosi?

Ecco perchè


Fonte Immagine: ELISA

La sede delle nostre sensazioni termiche


La temperatura corporea è regolata dall’ipotalamo, una ghiandola alla base del cervello, una centrale verso la quale confluiscono tutte gli stimoli raccolti  dagli organi sensoriali e in particolare dai termoricettori, speciali cellule sparse a miliardi su tutta la pelle.


Sulla base delle informazioni così pervenute, il cervello cerca di rispondere ai bisogni temici del corpo, facendo affluire più meno sangue, attraverso la dilatazione o il  restringimento dei  vasi sanguigni o dirottando il flusso verso certe parti del corpo piuttosto che altre.

 

E se siete freddolosi?

Nei freddolosi probabilmente vi è una lieve disfunzione o nel sistema di percezione degli stimoli termici provenienti dall’ambiente esterno o in quello circolatorio ovvero nella quantità di sangue che viene inviata dalle arterie versoi capillari.

Nel primo caso ci potrebbe essere una distribuzione irregolare  o esagerata di termoricettori che quindi invierebbero al cervello informazioni non corrette.

Nel secondo caso invece vi sarebbe una carente distribuzione del sangue  nei capillari cosicché  il cervello si trova meno pronto  a rispondere  ad una effettiva necessità dell’organismo di aumentare la temperatura corporea per far fronte ad un abbassamento delle temperatura esterna.

Cosa fare?

Consigliatevi con il Vostro medico perché senz’altro troverà le soluzioni per ridurre gli uni e gli altri inconvenienti     



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

23 GEN
Sarà una massa polare marittima in arrivo dal Sud del Mar di Groenlandia
23 GEN
Sarà una massa polare marittima in arrivo dal Sud del Mar di Groenlandia
22 GEN
Lunga fase di maltempo alle porte: schiarite solo nel fine settimana, ma non per tutti.
22 GEN
Una serie di perturbazioni porterà un deciso cambiamento del tempo su tutta la regionale: con fasi di maltempo intervallate da piogge, rovesci, e venti di burrasca. Miglioramenti attesi nel corso di lunedì
21 GEN
Le temperature medie planetarie continuano a salire e anche il 2020 ha stabilito numerosi record in diverse regioni del Mondo, compresa l'Europa
20 GEN
Una disciplina particolare, che tenta di ricostruire il passaggio di violente tempeste formatesi in tempi lontani
19 GEN
Ma poi il gelido vortice polare diserterà l’Europa almeno per 10-15 giorn