In pubblicazione il 18 LUG 2020

METEO: FLUSSO ZONALE basso in Europa. Ecco le CONSEGUENZE sull'ITALIA

FLUSSO ZONALE MEDIO-BASSO: il motivo per cui questa estate è così gradevole e senza ondate di calore importanti.


Fonte Immagine: Davide Santini (modificata, cortesia meteociel)

Le condizioni meteo in questi giorni stanno proponendo un flusso zonale piuttosto basso a livello europeo, come si può notare nell'immagine di copertina.


Cosa sta a significare? Intanto per "Flusso Zonale" si intende in prima approssimazione la linea dei fronti, ovvero la latitudine geografica dove riescono a scorrere le perturbazioni organizzate, indicate dall'ondulazione in neretto, la quale riesce a "tagliare" l'Italia in due aree.


Se tale ipotetica linea è molto alta, gli anticicloni di matrice oceanica e continentale (azzorriano e africano) invadono il nostro paese e non vi è alcuna speranza di precipitazioni o rinfrescate: è il caso delle estati degli anni 2000, con promontori mastodontici che arrivano a latitudini estreme, anche al Circolo Polare Artico.

Nel caso in cui il flusso zonale sia abbastanza basso (cioè riesca a coinvolgere con frequenza il nostro paese), allora sono possibili fasi meteo perturbate a più riprese e le temperature non raggiungono mai valori troppo elevati (un caso ricorrente nelle ultime settimane).

 

FLUSSO!.jpg

Schema nel caso di flusso zonale alto e basso: nel primo caso, gli anticicloni interessano l'Italia e non c'è alcuna speranza di piogge e fresco (estati 2001, 2015, 2017, 2019); nel secondo caso (2020) il promontorio africano è quasi inesistente, interessa il paese al più nel Centro-Sud e solo per pochi giorni, mentre le code delle perturbazioni europee lambiscono il Nord e le adriatiche.

 

 

In questa gradevole estate 2020 il flusso zonale è sempre stato piuttosto basso, soprattutto in confronto agli anni 2000. Se nell'ultimo ventennio gli anticicloni di matrice africana erano molto ingombranti, quest'anno sono al più delle toccate e fughe, con frequenti break temporaleschi e temperature che anche nel Meridione -in alcune giornate- sono particolarmente sotto le medie (si vedano i casi recentissimi della Sicilia o della Puglia, con massime da settembre inoltrato).

Sembra che questa estate possa continuare ancora con questa tipologia di meteo: già il primo mese e mezzo è stato particolarmente positivo da questo punto di vista, vedremo se anche il mese di agosto continuerà a proporre questo pattern a livello europeo, in completa controtendenza rispetto ai recenti bollenti trimestri estivi.

 

Invitiamo i lettori a consultare le nostre previsioni a livello nazionale, esposte nei seguenti link:

https://www.meteogiuliacci.it/editoriali/il-tempo-fino-domenica-prossima

https://www.meteogiuliacci.it/editoriali/estate-2020-dominio-dell%E2%80%99anticiclone-delle-azzorre-anche-agosto



Fonte Articolo: Dr. Davide Santini

ULTIMI ARTICOLI

21 GEN
La tradizione quest'anno non verrà probabilmente rispettata, ma interessanti novità in vista
21 GEN
In arrivo un altro carico di piogge, possibili fenomeni di forte intensità nella giornata di domenica.
21 GEN
Due diverse perturbazioni porteranno maltempo diffuso, senza però scatenare freddo intenso
21 GEN
Piogge e rovesci diffusi, venti di burrasca e neve sui rilievi a quote alte
21 GEN
Le temperature medie planetarie continuano a salire e anche il 2020 ha stabilito numerosi record in diverse regioni del Mondo, compresa l'Europa
20 GEN
Una disciplina particolare, che tenta di ricostruire il passaggio di violente tempeste formatesi in tempi lontani
19 GEN
Ma poi il gelido vortice polare diserterà l’Europa almeno per 10-15 giorn