In pubblicazione il 4 OTT 2021

Aggiornamento autunno 2021: la Nina avrà effetti sulle PREVISIONI per OTTOBRE e NOVEMBRE

Assetto barico esplosivo per il nostro territorio. Non esclusi probabili alluvioni


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

A distanza di qualche settimana ecco l’aggiornamento per i prossimi mesi che comprendono il cuore della stagione autunnale. L’elemento più importante è sempre costituito dal chiaro delineamento della Niña, ovvero l’anomalia negativa molto evidente delle acque pacifiche equatoriali, che potrebbero condizionare sensibilmente il contesto meteo climatico per ottobre e novembre.


Un fenomeno che potrà costituire un pericolo sulla stagione appena iniziata con effetti anche sulla nostra Penisola? Innanzi tutto, facciamo un po’ di chiarezza sulla Niña, ovvero come appena accennato è costituita da un raffreddamento delle temperature superficiali delle acque dell'Oceano Pacifico centrale ed orientale, uno squilibrio che può però produrre pesanti ripercussioni sull’andamento climatico di tutta il pianeta. Dall'ultimo rilevamento della Noaa (National Oceanic and Atmospheric Administration) l’anomalia nel corso del mese di settembre 2021 aveva raggiunto circa gli -0,5°C rispetto alle medie e, secondo le recenti stime modellistiche previsionali, tra ottobre e novembre potrebbe addirittura raggiungere i -1,2°C ricalcando il calo dei valori termici delle acque superficiali di quella zona pacifica.


Effetti tangibili verranno misurati sull'intera superficie della Terra, tant’è che secondo le ultime proiezioni si verrà a creare un potente anticiclone sull’oceano Atlantico orientale, che abbraccerà anche gran parte degli Stati Uniti e del Canada. La aree soggette al campo altopressorio non riceveranno piogge particolarmente abbondanti, con clima più mite e cieli spesso sereni. Diversamente si andrà a scavare un'area ciclonica molto vasta stazionaria tra Alaska, Groenlandia e Islanda, la quale sospingerà continue depressioni verso l'Europa, con al seguito nuclei più freddi del consueto dalle latitudini polari.

Effetti importanti sull’autunno 2021, che potrebbe quindi presentarsi più freddo e piovoso del previsto in Europa ed in parte anche sull’Italia. Avremo infatti una maggiore probabilità di essere colpiti dalle perturbazioni in discesa dai quadranti nord occidentali atlantici, le quali schiacceranno l’anticiclone africano entro la propria sede, ovvero il Nord Africa. Ma qualora sopraggiungessero prematuramente questi flussi piuttosto freddi sui nostri mari ancora molto caldi, potrebbero contrastare pesantemente con la tanta energia ancora a disposizione ed andare a generare eventi meteo estremi ed i valori termici dell’ultima parte di settembre ben oltre le medie climatiche di riferimento non possono che innalzare il reale pericolo.

Le più recenti elaborazioni del Centro Meteo Europeo Ecmwf evidenziano per il nostro territorio nazionale un elevato rischio di eventi perturbati importanti, senza peraltro escludere locali alluvioni. La discesa di flussi freddi dall’Europa settentrionale può difatti innalzare notevolmente la formazione di vortice ciclonici secondari sui nostri mari e, con un assetto barico favorevole, scatenare la genesi di cicloni mediterranei che potrebbero trasformarsi in aree depressionarie molto durature, capaci di produrre fasi di maltempo per diversi giorni.

Non saremo quindi esenti da temporali autorigeneranti in grado di portare fenomeni molto intensi per diverse ore sulle solite aree del territorio, scaricando a terra nel giro di poche ore anche 300/400/500 millimetri di pioggia.

Un’evoluzione che andrà controllata accuratamente, in quanto il nostro fragile territorio potrebbe subire pesanti attacchi dal punto di visto idrografico.

 

Gli approfondimenti del TEAM DI ESPERTI MeteoGiuliacci

Meteo, i TEMPORALI FORTI delle prossime ore, fate ATTENZIONE soprattutto in queste zone!

Quando arriva la NEVE SULLE ALPI? Ecco le ultime proiezioni

Il CAMBIAMENTO CLIMATICO sta stravolgendo l’habitat dell’ARTICO

Le nubi da Tornado. ECCO come RICONOSCERLE

ASTRONOMIA: il viaggio annuale del sole tra solstizi ed equinozi

METEO e SALUTE: le ALLERGIE AUTUNNALI esistono eccome e molti ne SOFFRONO

DISASTRO IMMANE: Eruzione alle Canarie, case distrutte e situazione drammatrica!

CAMBIAMENTI CLIMATICI: troppo RAPIDI, animali e piante SOFFRONO!

TROMBE D'ARIA. Un vento sempre più FREQUENTE: Ecco come DIFENDERSI

Il legame tra FULMINI e GLOBAL WARMING

STRESS DA RIENTRO: uffa, sono FINITE le VACANZE!

Ci sono FULMINI anche su GIOVE e sono SPAVENTOSI!

SICCITÀ ESTIVA ESTREMA IN EMILIA-ROMAGNA, una delle più intense della storia

L'anticiclone africano ci COINVOLGE sempre di PIU'! Lo conferma uno STUDIO

Fa più morti IL CALDO O IL FREDDO? La risposta è INCREDIBILE

Eruzione Cumbre Vieja, 350 case distrutte e allarme gas tossici

Ondate di FREDDO precoci in ottobre? Le IPOTESI



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

11 AGO
Scopriamo insieme come si presenterà il tempo meteorologico sul nostro paese durante il fine settimana che precederà Ferragosto
9 AGO
La festa dei vacanzieri per eccellenza ha un tempo sempre più delineato
7 AGO
Le temperature e i temporali giorno per giorno fino 16 agosto
7 AGO
La siccità del 2022 potrebbe essere solo una delle prime che in futuro vedrà il Mare Nostrum: vi mostriamo una ricerca scientifica
16 LUG
In questi giorni temperature particolarmente alte osservate in molte regioni dell’Emisfero Nord
16 LUG
Era il 16 Luglio 2016, invece oggi...
5 LUG
Sono Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia