In pubblicazione il 27 GEN 2021

AGGIORNAMENTO METEO, da venerdì nuovo maltempo, tornano PIOGGIA e NEVE

Si aprirà una fase caratterizzata da umido e mite flusso atlantico, con maltempo diffuso su gran parte del Paese


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

Due giornate tutto sommato tranquille, oggi (mercoledì) e domani: le nuvole che spartiranno il cielo con il sole e porteranno poche piogge e nevicate, mentre le temperature torneranno gradualmente a salire. Insomma, situazione meteo più stabile e sostanzialmente asciutta, ma anche di breve durata, perchè a partire da venerdì si aprirà una nuova fase perturbata, in cui le umide e relativamente miti correnti atlantiche scivoleranno con insistenza sulla nostra Penisola. Quindi da venerdì, e per tutto il fine settimana, le condizioni meteo in Italia vedranno protagoniste le nuvole. ele piogge, con la neve che tornerà a imbiancare le montagne del Nord.


Quindi già venerdì giornata in generale nuvolosa, a tratti anche piovosa, specie al Nord, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Campania e Calabria Tirrenica. Sono attese anche delle nevicate sulle zone alpine, ma solo a quote piuttosto alte, in generale al di sopra di 1000-1500 metri: nonostante il maltempo, le temperature infatti sono previste in crescita, a causa della massa d'aria mite che accompagnerà l'arrivo della perturbazione atlantica. Il peggioramento del tempo sarà condito anche da un aumento della ventilazione, con venti piuttosto sostenuti soprattutto sui mari di ponente.


Sabato, in base a quanto suggerito dalle proiezioni dei nostri modelli, ci sarà inizialmente una fase di tregua, interrotta però nella parte centrale del giorno dall'arrivo di un altro impulso perturbato e quindi da nuove piogge che bagneranno gran parte del Centro e Nord Italia, andando poi a coinvolgere, in serata, anche le regioni meridionali e in particolare la Campania e la Calabria. Le piogge potrebbero risultare anche intense, soprattutto in Toscana, Umbria e Lazio, mentre le nevicate rimarranno confinate alle zone montuose: la neve infatti imbiancherà solo Alpi e Appennino Centrale e Settentrionale al di sopra di 1000-1500 metri. E dopo una temporanea attenuazione, nella seconda parte del giorno anche il vento tornerà a soffiare intenso su gran parte del Centrosud e Isole.

Domenica la perturbazione farà ancora sentire i suoi effetti nel Centro e Sud Italia, mentre al Nord le nubi si apriranno e si potrà fare a meno dell'ombrello. Insomma, una domenica ancora piovosa in molte regioni e, in particolare, in Abruzzo, Molise, Marche, regioni meridionali e Sardegna, anche se in realtà, nel medio versante adriatico, è probabile che le piogge si esauriscano già nella prima metà del giorno. E la neve? Sono previste in effetti nuove nevicate, sul versante adriatico dell'Appennino Centrale, al di sopra di 1000-1500 metri. Il vento soffierà ancora intenso al Sud e Isole, mentre nel Centro Italia la ventilazione andrà attenuandosi.  



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

Temperature a 1500m ca nei prossimi 10 giorni
26 FEB
Modelli in parziale disaccordo
26 FEB
Prosegue il dominio incontrastato dell'anticiclone, anche se il suo parziale indebolimento, concederà in Emilia-Romagna un lieve calo delle temperature e un ritorno a valori più consoni del periodo
26 FEB
Le ultime proiezioni dei modelli previsionali indicano la probabile data del prossimo generalizzato peggioramento del tempo
25 FEB
Fa caldo per il periodo...troppo caldo! Le conseguenze
27 FEB
Recenti ricerche confermano che il cambiamento climatico potrebbe avere un notevole impatto negativo sui raccolti del futuro
27 FEB
Secondo la statistica climatica https://www.youtube.com/watch?v=IcOh1T7NR8I
24 FEB
Temperature insolitamente miti in un’ampia fetta del continente asiatico con veri e propri valori record in Cina, Mongolia e Giappone
23 FEB
Statistiche e curiosità riguardanti le nevicate che hanno imbiancato la Capitale nel corso degli ultimi 100 anni