In pubblicazione il 11 MAG 2019

Allerta meteo arancione per maltempo: ancora temporali e venti forti

Allerta arancione in Emilia-Romagna e Marche, la perturbazione atlantica entra nel vivo con fenomeni a tratti intensi


Fonte Immagine: PIVOTAL

 

Una perturbazione di origine atlantica determinerà un peggioramento delle condizioni meteorologiche sull’Italia, con piogge e temporali specie sull’Emilia-Romagna e sulle regioni centro-meridionali, oltre a portare un deciso rinforzo della ventilazione ed un sensibile calo delle temperature.

L’avviso prevede dal tardo pomeriggio di oggi, sabato 11 maggio 2019, precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale su Toscana, Umbria e Lazio, in estensione, dalla mattinata di domani a Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata e Calabria, specie settori tirrenici.


I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Inoltre, dalle prime ore di domani, domenica 12 maggio, sono attesi venti di burrasca settentrionali, con rinforzi di burrasca forte, su Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, in estensione dalla tarda mattinata a Toscana, Marche, Umbria e Lazio. Dal primo pomeriggio, il rinforzo della ventilazione fino a burrasca forte, interesserà Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, domenica 12 maggio, allerta arancione su gran parte sui settori centro occidentali dell’Emilia-Romagna e sulle Marche. L’allerta gialla sarà, invece, sul Veneto, sui bacini emiliani centrali in Emilia-Romagna, sulla Toscana meridionale, su Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, gran parte della Campania, su Puglia, Basilicata, Calabra e Sicilia.



Fonte Articolo: www.protezionecivile.gov.it

ULTIMI ARTICOLI

22 MAG
Insiste un po' di instabilità che nelle prossime ore favorirà ancora la formazione di improvvisi temporali in alcune zone d'Italia
21 MAG
Timida comparsa dell’anticiclone Nord africano al Nord
La fascia nuvolosa prossima all'equatore geografico evidenzia la posizione attuale dell'equatore virtuale
20 MAG
La causa nella anomala posizione dell’Anticiclone Nord africano 
22 MAG
Sisma avvertito tra piacentino e parmense
22 MAG
Imponente frana a causa delle continue precipitazioni
22 MAG
In alcuni punti la neve supera i 10 metri!