In pubblicazione il 23 GEN 2019

Allerta meteo gialla su cinque regioni. Comunicato della Protezione Civile

Maltempo: venti di burrasca e neve al Centro Sud; Abruzzo, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia

Venti di burrasca su Abruzzo, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia
Venti di burrasca su Abruzzo, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia
Fonte Immagine: WXCAHRTS

 

L’arrivo di un nuovo impulso nord-atlantico determinerà sull’Italia condizioni di tempo perturbato, con nevicate nelle zone interne del Centro-Sud, accompagnate da un consistente rinforzo dei venti dai quadranti settentrionali.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende i precedenti. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).


L’avviso prevede dal mattino di domani, giovedì 24 gennaio, venti forti o di burrasca, dai quadranti settentrionali, su Liguria, Toscana, Lazio e Sardegna, con possibili mareggiate lungo le coste esposte, e nevicate sparse a quote superiori a 500-800 metri su Abruzzo e Molise, in estensione dal pomeriggio a Basilicata e Calabria centro-settentrionale, con apporti al suolo generalmente moderati, puntualmente abbondanti sui rilievi appenninici.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani, giovedì 24 gennaio, allerta gialla sull’Abruzzo, sulla Basilicata, su gran parte della Puglia, su Calabria e Sicilia



Fonte Articolo: www.protezionecivile.gov.it

ULTIMI ARTICOLI

21 APR
Possibili raffiche fino a burrasca forte, allerta della Protezione Civile su 3 regioni
21 APR
Due fasi di alta pressione: prima Africana poi delle Azzorre, per fine mese si ritorna su valori termici normali
Piogge cumulate tra il 20 e il 28 aprile
19 APR
Europa orientale meno piovosa di quella occidentale
Pressione intorno alla quota di 5500m il 25 aprile
19 APR
Le prime  manovre dell’Africano in vista dell’estate. Fino a 40 gradi sul Nord Africa
19 APR
Nel nostro Emisfero è l'ultimo mese della primavera, e le condizioni climatiche rendono appetibili anche regioni non molto lontane da noi
19 APR
Il picco ad inizio settimana con il rinforzo dello Scirocco, evitate di lavare le auto!
16 APR
Impianti aperti a sorpresa nel weekend di Pasqua e Pasquetta