In pubblicazione il 8 FEB 2019

Alta pressione messa alle strette: impulso instabile in arrivo dal Nord Europa

Un vortice ciclonico si approfondirà sul Mar Ligure nei primi giorni della prossima settimana: nuovo maltempo alle porte


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Il vasto campo anticiclonico con massimi di 1026 hpa transitato al Settentrione, ha raggiunto la nostra Penisola portando una fase meteo più tranquilla e mite.
Il cuore dell’alta pressione se ne resterà però sempre ubicata in pieno Atlantico, mentre sul Regno Unito ha potuto approfondirsi una vasta depressione che evolverà in direzione della Penisola Scandinava.
Nel tragitto verso i settori nord orientali si sdoppierà facendo scivolare verso sud un secondo, ma più blando, nucleo ciclonico che irromperà sull’Italia.
La breve pausa dall’inverno verrà perciò interrotta nel weekend dalla debole saccatura in discesa dal Nord Europa, in rapido transito sulla Francia, che interesserà le nostre regioni settentrionali con veloci precipitazioni tra sabato sera e domenica.
L’alta delle Azzorre in risposta andrà ad elevarsi verso Nord, mentre il vortice che avrà ormai raggiunto il Mar Ligure tenderà ad approfondirsi evolvendo velocemente verso la Sardegna.


Impulsi instabili in discesa dal Nord Europa

La posizione un po' decentrata del cuore anticiclonico non rappresenterà una garanzia di stabilità assoluta, tant’è che il bel tempo inizierà ad essere intaccato e darà spazio alle correnti umide sud-occidentali, i primi segnali di un cambiamento della circolazione atmosferica nel Mediterraneo.
L'alta pressione subirà un più deciso cedimento nel corso del fine settimana con l'arrivo della perturbazione in discesa dal Golfo del Leone che determinerebbe una fase meteo piuttosto movimentata nei primi giorni della prossima settimana, più incisiva sulle aree centro settentrionali.
Le temperature torneranno entro le medie per merito di un moderato calo termico, anche se il vero freddo invernale resterà oltre confine.
I valori termici, dopo un sensibile calo prima al Nord e poi ad inizio settimana anche sul resto della Penisola, si riporteranno entro le medie stagionali.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

Africano al top tra il 27 e il 28 giugno
25 GIU
Concordo circa la data della sua fine i principali modelli
24 GIU
Temperature massime 37-38 gradi al Centronord, specie su Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, basso Veneto, Toscana, Umbria, Lazio e Puglia
24 GIU
45 gradi a Madrid, 42 a Bordeaux, 40 a Parigi, 36 ad Amsterdam e perfino 35 gradi a Londra
24 GIU
L'ansia "anticipatoria" simile all'ansia da "precipizio". Come ridurre la “paura del caldo” estivo