In pubblicazione il 31 MAR 2019

Alte pressioni e piogge: quattro fasi ben distinte nei prossimi giorni

Torneranno finalmente le piogge al Nord Ovest, ma il problema siccità non verrà ancora risolto


Fonte Immagine: WXCHARTS

 

I prossimi giorni saranno caratterizzati da un andamento nel complesso dinamico, ove avremo alcuni giorni prettamente stabili in compagnia dell'alta pressione che garantirà naturalmente il bel tempo, ma anche 4-5 giorni con piogge che metteranno una pezza alla grave siccità che attanaglia alcune regioni.

L’evoluzione fino al 9 aprile verrà pertanto suddiviso in quattro distinte fasi

Nella prima fase, fino al 2 aprile, il tempo si presenterà bello e prettamente stabile grazie alla presenza dell'anticiclone delle Azzorre, che verrà successivamente convertito nell'anticiclone nord africano. Contesto prevalentemente asciutto su tutta l’Italia, al più potremmo avere qualche nube sulle due Isole Maggiori per merito di una perturbazione che raggiungerà la Spagna; temperature in rialzo tanto che le massime saranno 5 - 6 gradi al di sopra della media con valori prossimi ai 20 grandi sul nord Italia e sulle regioni del medio alto tirreno. Massime tra 15 e 17 gradi sul resto del Paese. 

Nella seconda fase, tra il 3 e il 5 aprile, arrivano due perturbazioni in simultanea, la prima dal nord Atlantico mentre la seconda dal sud della Spagna. Entrambe le perturbazioni porteranno nei primi giorni di aprile le prime precipitazioni al Centro Nord, in successiva evoluzione al Centro Sud ed infine sulle estreme meridionali. Insomma pioverà un po’ ovunque anche se le piogge più abbondanti raggiungeranno le regioni centro meridionali. Temperature in calo tra i 3 - 4 gradi su tutta la Penisola e quindi valori che rientreranno nella norma. 

Nella terza fase, cioè il 6 e il 7 aprile, si affaccerà nuovamente l’alta pressione, ma si tratterà di un prefrontale richiamato dalla depressione in avvicinamento. Bel tempo su tutta l'Italia e temperature di nuovo in rialzo, sempre però in un contesto entro le medie.


Tra l'8 ed il 9 aprile scatterà la quarta fase del periodo in esame, quando arriverà un'altra intensa perturbazione atlantica che porterà piogge ovunque; pe l’occasione i valori termici torneranno a diminuire. 

Abbiamo calcolato che mettendo insieme le piogge portate dalla prima perturbazione con quella portate dalla seconda perturbazione, dovremmo avere quantitativi molto abbondanti, a tratti troppo, in particolare al Sud laddove non servirebbero, ma la buona notizia è che torneranno anche sulle regioni settentrionali. 

Sul Triveneto, sulle aree nord occidentali ed in Sardegna le piogge si attesteranno intorno ai 20 a 30 mm, accumuli che allevieranno la siccità perché il deficit idrico sulle regioni di nordovest si stima intorno ai 80 - 90 millimetri. 

Fenomeni invece quasi assenti o di debole intensità sulla Val Padana, tra l'Emilia e la Romagna.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

Piogge cumulate il 23 aprile
17 APR
Sta per esaurirsi la preziosa ma lunga fase piovosa
Piogge previste per i prossimi 7 giorni
17 APR
Una perturbazione in discesa dalla Francia attiverà nuovi fenomeni a partire dal 23
15 APR
Forti venti di scirocco sul Mediterraneo per il fine settimana Santo
16 APR
Impianti aperti a sorpresa nel weekend di Pasqua e Pasquetta
16 APR
Danni pesantissimi in diversi Stati
15 APR
Avvertita distintamente dalla popolazione