In pubblicazione il 7 LUG 2020

Anticiclone  sull’Italia il 7 luglio:  è quello africano e non quello delle Azzorre 

I diversi aspetti dei due Anticicloni


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

Anticiclone delle Azzorre


Fa parte della  fascia degli Anticicloni “permanenti” o “dinamici” presenti in intorno 20-40 gradi di latitudine.


Si  riconosce facilmente perché la dove  è presente l’ Anticiclone delle Azzorre, l’alta pressione è presente  non solo al livello del mare ma a tutte le quote fino a limiti dell’atmosfera. .

Le masse d’aria sospinte  verso l’Italia sono di origine atlantica e quindi in estate per lo fresche. Ma negli Anticicloni le correnti discendenti in essi presenti  riscaldano per compressione tutta  la colonna d’aria fino al suolo, facendo dissolvere le nuvole  ma portando sull’Italia un temperature  massime fino  a 30-32 gradi.

Anticiclone  Nord africano

Al di sopra del Nord Africa e Spagna è presente al livello del  mare  bassa pressione “termica” ossia generata secondo il meccanismo spiegato a piè di pagina ove è anche dimostrato  che al di sopra di una bassa pressione “termica” si genera in quota sempre un’alta pressione come appunto quelle Nord  su Nord Africa e Spagna .Tale alta pressione in quota  è appunto l’anticiclone africano.

L’Anticiclone africano sospinge in quota sull’Italia aria rovente Nord africana e/o ispanica la quale poi per compressione  dall’alto verso il basso si surriscalda ancor più portando le tipiche ondate di caldo africano

Talvolta, come nella presente circostanza l’anticiclone, pur rimanendo centrato sul Marocco, sconfina fino al vicino atlantico . In questi casi  viene inviata in quota sul Mediterraneo occidentale aria caldo di origine tropicale ma marittima  e quindi meno calda dio quella shariana

 

Azzorre o Africano il 7 luglio sull’Italia?

Pressione al livello del mare (mappa di copertina)

Di sicuro sull’Itali non c’è anticiclone della Azzorre perché la mappa della pressione al livello livello dl mare  mostra che l’azzorrano è esteso fi solo fino a nord delle Alpi e a Sud delle Baleari.

La stessa mappa mostra una bassa pressione al livello del mare che dal Marocco si allunga verso la spagna. Una bassa pressione anche sull’Italia, di origine dinamica, ossia collegata  al Ciclone mobile, ora centrato in quota sulla Grecia e facente in quota della perturbazione giunta sui Balcani)

Comunque  fin ora una cos è certa : sull’Italia non c’è un’alta pressione al livello del mare

Pressione in quota (mappa di copertina)

La mappa della pressione alla quota  di 5500m mostra un’alta pressione che dal Marocco si allunga vero la Spagna. Non c’è dubbio è lui, l’anticiclone  Nord africano (bassa pressione al  livello del mare, alta in quota). Ma l’alta pressione Nord africana si allunga in quota fino all’Italia insieme ad un nucleo di aria  subtropicale prelevata  nei giorni passati

Nota esplicativa: come nasce l’anticiclone africano

B1.jpg

 

B3.jpg

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

3 AGO
Rinnovate condizioni di diffusa e spiccata instabilità su diverse regioni settentrionali
2 AGO
Ecco a voi le previsioni per i prossimi sette giorni, con analisi di piogge, temporali e temperature
2 AGO
Ancora piogge e temporali al Nord, in estensione a Liguria e Toscana
5 AGO
Ecco a voi, soprattutto per gli appassionati, queste mappe che non avete mai visto prima d’ora
5 AGO
A causa del cambiamento climatico le piogge diminuiranno in misura maggiore che in qualsiasi altra regione del Pianeta
4 AGO
Bella nevicata nelle ultime ore al Passo dlelo Stelvio
3 AGO
L’aumento delle temperature medie renderà le condizioni ambientali meno favorevoli alle attività umane