In pubblicazione il 25 MAG 2019

Anticiclone Nord Africano “ove fosti”?

Il grande assente del momento e la delusione dei cladofilli

Temperature alla quota di 1500m circa previste per la fine del 3 giugno
Temperature alla quota di 1500m circa previste per la fine del 3 giugno
Fonte Immagine: wxcharts.com

 

In un ns. articolo  di venerdì 24 maggio ( giugno-2019-ancora-molto-atlantico-e-poco-africano ) abbiamo scritto che in base al principio fisico della persistenza è probabile che il tipo di tempo fresco e instabile che persiste sull’Italia da 2 mesi possa persistere ancora per gran parte di giugno. 

Ebbene questa visione è sposata oggi anche dai modelli fisico-matematici più accreditati (ECMWF, GFS) i quali ad oggi  non intravedono  l’arrivo di uno stabile e robusto anticiclone africano sull’Italia in giugno. 

Le mappe settimanali della struttura barica prevista a 500 hPa (circa 5500m)

Da cosa lo deduciamo. Da una delle mappe prognostiche più usate in Meteorologia ovvero dalle mappe che riproducono  la struttura barica  prevista della superficie isobarica 500 hPa(quota intorno 5500m) ovvero la superficie ideale nell’atmosfera unisce tutti i punti che hanno una pressione  di  500 hPa (la metà circa di quella al suolo).  Là dove la superficie è raffigurata da una catena montuosa  lì c’è un alta pressione e  la vetta più alta è il centro dell’anticiclone. Là dove invece la superficie  ha la forma di una valle, lì c’è una bassa pressione e nel punto più basso della valle è ubicato il centro di un ciclone.

Tali mappe sono affidabili giorno per giorno fino a circa 10 giorni. Oltre 10 giorni e fino al 28^  giorno invece si impiega una media settimanale delle previsioni giornaliere.

Intensità dell’anticiclone africano e  corrispondenti temperature massime al suolo

Ebbene quando  in estate sull’Italia sui allunga l’anticiclone Nord africano allora la pressione di 500 hPa la si trova a quote molto alte almeno a 5800m (575 in decametri).  In particolare:

tra 5750 e 5800m l’anticiclone dà luogo in estate a temperature massime mediamente  tra 27 e 30  °C;

tra 5800 e 5850 l’anticiclone è da considerarsi moderato ed è in genere accompagnato sull’Italia da temperature massime sull’Italia intorno 30-33 gradi;


tra 5850 e 5890m l’anticiclone forte con massime  tra 34 e 37 gradi;

oltre 5890 ( l’anticiclone  è considerato molto forte con massime che localmente possono raggiungere  i 38-42°C, come avviene nelle ondate di caldo che lasciano una impronta storica ( qui luglio 2017, la più intensa ondata di  caldo di sempre caldo in luglio).

Anticiclone africano in vista tra il 30 maggio e il 6 giugno ma poi...

Ebbene i modelli odierni confermano l’arrivo sul Nord dell’Italia da parte dell’Africano già tra il 30 maggio e il 7 giugno ma l’altitudine della 500 hPa sull’Italia dovrebbe raggiungere al più  valori intorno 5840m, ovvero roba da anticiclone  moderato ovvero temperature massime al più intorno 32 gradi sue Piemonte, Lombardia, Toscana. 

Schermata%202019-05-25%20alle%2017_35_06.png

Ma poi nella settimana dal 10 al 16 giugno   sono previsti valori tra 5800 e 5850  solo sulle regioni meridionali. Come dire che il caldo estivo intenso dovrebbe disertare il Centronord. Caldo moderato solo al Sud.

Schermata%202019-05-25%20alle%2016_41_28.png

Nella settimana tra i 17 e i 23 giugno dovrebbe arrivare invece qualche perturbazione atlantica al Centronord.

ultima-05-25%20alle%2016_42_14.png



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

Solstizio di estate
19 GIU
E’ giorno il più infuocato dai raggi solari ma non il giorno più caldo dell’anno
19 GIU
Sull'Europa centrale la prossima settimana potrebbero toccarsi i +40°C!
Satellite meteo mercoledì 19 al mattino
19 GIU
Fresca perturbazione atlantica in imminente  arrivo
Temperature massime il  27 giugno
18 GIU
Valori diffusi 36-38 gradi e qualche isolata punta di 40 gradi
19 GIU
Un fiume di fango ha travolto molte abitazioni
19 GIU
Veloce peggioramento possibile sabato al Centro Nord
19 GIU
Guardate in pochi minuti cosa succede