In pubblicazione il 8 LUG 2019

Caldo africano. Fine a partire dal 9 luglio

Dapprima al Nord, poi al Centro e Sardegna e infine al Sud


Fonte Immagine: EUMETSAT

 

Tra martedì 9 luglio e il 12-13 luglio, due intense e fresche perturbazioni atlantiche, già visibili sulle immagini da satellite (immagine di copertina), spazzeranno via il caldo -  e il suo responsabile, l’anticiclone Nord africano - da tutta l’Italia.

Ma ecco i dettagli sull’evoluzione dell’ondata di caldo nei prossimi giorni.

Quando finirà il caldo?  

Il 9 luglio al Centronord, il 10 luglio sulla Sardegna,

Schermata%202019-07-08%20alle%2008_38_28(6)(1).png

12 luglio fine anche al Sud 

Schermata%202019-07-08%20alle%2008_39_03(5)(1).png


Schermata%202019-07-08%20alle%2008_39_39(3)(1).png

Calo termico quasi ovunque intorno 5-7 gradi, con massime sotto 30 gradi al Centronord

Temporaneo rialzo termico, tra una perturbazione e l’altra,  l’11-12 al Centronord (qui le temperature risalgono ma di poco, valori massimi di 28-33 gradi), il 13 anche al Sud (30-35 gradi).

Il 14 luglio il caldo verrà debellato ovunque (le massime si assesteranno introno 21-31 gradi) tranne la Sicilia.

Dal 15 e almeno fino al 17 luglio caldo ovunque “normale”  ovvero quello atteso per la metà di luglio, con massime intorno 28-32 gradi e qualche punta isolata di 33 gradi.

I dettagli locali li potrete vedere QUI oppure sulla nostra APP, la più innovativa e semplice, perché messa on line appena 3 mesi  QUI



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci
Tags: 

ULTIMI ARTICOLI

23 GEN
Una perturbazione aggiungerà l'Italia e farà sentire in suoi effetti, in termini di piogge e nevicate, soprattutto nel fine settimana
21 GEN
L’aria “pulita” in natura non esiste né è mai esistita. La naturale composizione dell’aria
21 GEN
Gran parte del mese di Gennaio sembra scorrer via senza grossi sussulti sul vecchio continente
20 GEN
Secondo la statistica climatica l'evento ha discrete probabilità
22 GEN
La media è quasi di 10°C superiore
22 GEN
Danni pesantissimi a causa delle devastanti mareggiate, tanta neve in montagna
22 GEN
Dopo siccità ed incredibili incendi arrivano forti temporali
22 GEN
Il fumo alla fermata dell’autobus… e le scorregge? tratto da www.aduc.it