In pubblicazione il 8 LUG 2019

Caldo africano. Fine a partire dal 9 luglio

Dapprima al Nord, poi al Centro e Sardegna e infine al Sud


Fonte Immagine: EUMETSAT

 

Tra martedì 9 luglio e il 12-13 luglio, due intense e fresche perturbazioni atlantiche, già visibili sulle immagini da satellite (immagine di copertina), spazzeranno via il caldo -  e il suo responsabile, l’anticiclone Nord africano - da tutta l’Italia.

Ma ecco i dettagli sull’evoluzione dell’ondata di caldo nei prossimi giorni.

Quando finirà il caldo?  

Il 9 luglio al Centronord, il 10 luglio sulla Sardegna,

Schermata%202019-07-08%20alle%2008_38_28(6)(1).png

12 luglio fine anche al Sud 

Schermata%202019-07-08%20alle%2008_39_03(5)(1).png


Schermata%202019-07-08%20alle%2008_39_39(3)(1).png

Calo termico quasi ovunque intorno 5-7 gradi, con massime sotto 30 gradi al Centronord

Temporaneo rialzo termico, tra una perturbazione e l’altra,  l’11-12 al Centronord (qui le temperature risalgono ma di poco, valori massimi di 28-33 gradi), il 13 anche al Sud (30-35 gradi).

Il 14 luglio il caldo verrà debellato ovunque (le massime si assesteranno introno 21-31 gradi) tranne la Sicilia.

Dal 15 e almeno fino al 17 luglio caldo ovunque “normale”  ovvero quello atteso per la metà di luglio, con massime intorno 28-32 gradi e qualche punta isolata di 33 gradi.

I dettagli locali li potrete vedere QUI oppure sulla nostra APP, la più innovativa e semplice, perché messa on line appena 3 mesi  QUI



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci
Tags: 

ULTIMI ARTICOLI

23 AGO
Inizia una lunga fase temporalesca al Centronord
21 AGO
Allerta arancione della Protezione Civile oggi e domani in Lombardia e allerta gialla su Piemonte, Toscana e Abruzzo
18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
22 AGO
Ma succede ogni anno e sembrerebbe non esserci nessun record
20 AGO
Forti raffiche di vento, operazioni difficili