In pubblicazione il 5 AGO 2019

Caldo senza sosta al Centro Sud, cosa ci attende?

Il caldo non molla il Centro Sud e divampano gli incendi, la tendenza per i prossimi giorni.


Fonte Immagine: Meteociel.France.

 

Centro e Sud Italia nella morsa del caldo, cosa accadrà nei prossimi giorni? 

Dopo le scorse giornate caratterizzate da temperature più accettabili e nel complesso nella media, nei prossimi giorni il caldo tornerà a farsi sentire sulla nostra Penisola, specialmente sulle Regioni del Centro Sud, dove i valori torneranno a salire già dalla giornata di Domani Martedì 6 Agosto.

La massa di aria calda dell'anticiclone africano, manterrà tempo stabile su queste zone, lasciando solo alcune Regioni del Nord in compagnia di qualche passaggio temporalesco, concentriamoci però sulle Regioni del Sud, dove non sono attesi al momento cambiamenti e il tempo si manterrà stabile e molto mite anche per buona parte della prossima settimana. Il caldo si farà sentire specialmente in Puglia, in Campania, in Basilicata, in Calabria, in Sicilia e in Sardegna, qui i valori massimi, tra Mercoledì 7 e Venerdì 9 Agosto, torneranno sopra i +34°C / +36°C su gran parte delle zone interne, meno caldo ma più umidio sulle località di mare dove i valori saranno compresi tra +29°C e + 33°C circa. Diamo uno sguardo anche alle temperature minime, che nelle principali città Siciliane e Calabresi, come Crotone, Catanzaro, Reggio Calabria, Siracusa, Palermo e Catania difficilemente scenderanno sotto i +27°C / +28°C con tassi di umidità elevati.

Torna lentamente a migliorare la situazione incendi in Sicilia. 

Fotografia Riccardo Termini, Giornale di Sicilia. 

La Sicilia non trova pace sugli incendi, che in maggioranza di origine dolosa, da giorni interessano molte zone della Regione.


Tantissimi gli ettari di terreno o boschi andati in fiamme nel Messinese, nel Palermitano e nella zona di  Catania, secondo fonti giornalistiche, tra cui Il giornale di Sicilia, a Lipari, alcuni residenti e turisti sono rimasti intossicati ma fortunamente non in modo grave.

Durissimo il lavoro dei vigili del Fuoco, che con fatica è riuscito a domare i roghi, il corpo forestale Regionale, ha disposto in queste dure giornate più di 500 uomini, oltre 100 mezzi terrestri e 25 mezzi aerei per fare fronte all'emergenza. 

 

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

3 GIU
E' in arrivo un'intensa perturbazione che nei prossimi giorni influenzerà le condizioni meteo in gran parte d'Italia
1 GIU
I tre diversi volti dell’estate, spesso  tra loro confusi
31 MAG
L'alta pressione di matrice africana abbraccerà anche parte della nostra Penisola, lasciando però sguarnito il Nord di fronte al passaggio di nuvole e piogge
1 GIU
Il Falcon-9, o Dragon-2, è decollato da Cape Canaveral per attraccarsi con la Stazione Spaziale Internazionale
31 MAG
Il perché. Gli effetti roventi sulla nostra estate
29 MAG
Diversi vortici segnalati sul litorale laziale