In pubblicazione il 18 FEB 2019

Continua la lunga assenza di precipitazioni, l'aumento degli inquinanti ed il ritorno delle nebbie

Un campo di alta pressione ben saldo continua a dominare l'Europa centro-orientale

 

 

Un campo di alta pressione ben saldo continua a dominare l'Europa centro-orientale, scalfito solo in parte lungo il suo bordo occidentale dalla depressione Islandese coinvolgendo Gran Bretagna, Francia e Portogallo fino al Marocco, permettendo quindi lo scorrimento delle successive perturbazioni Nord Atlantiche a latitudini ben al di sopra delle nostre.

Nel frattempo la sua flessione permetterà ad un debole sistema nuvoloso magrebino di affacciarsi sul Mediterraneo, portando delle correnti occidentali più umide e meno miti in quota anche sul nostro paese, ma con assenza di precipitazioni.

La nuova settimana entrante sarà assicurata sempre da tempo stabile anche se non completamente serena, scandita da formazioni nuvolose estese sulle zone occidentali della nostra penisola, quindi con addensamenti bassi e stratificati nell'entroterra peninsulare, in particolare tra Toscana, Lazio ed Umbria, in dissolvimento nelle ore centrali, nonché lungo il corso del Po e sulla pianura padano-veneta, che andranno in estensione nei giorni successivi alle regioni settentrionali e lungo le coste Adriatiche, rappresentate da foschie dense e banchi di nebbia che ne ridurranno la visibilità.


Velature sulle zone Alpine, prevalentemente soleggiato altrove, anche se le pianure del centro-sud saranno disturbate da nuvolosità bassa ed irregolare che coinvolgeranno anche le isole. Temperature generalmente stazionarie o in lieve calo, venti prevalentemente deboli e di direzione variabile, Mari quasi calmi o poco mossi.

Roberto Nanni

Written for Meteo Giuliacci & News Rimini Gruppo Icaro
On air for Radio San Marino fm 102.7



Fonte Articolo: Roberto Nanni

ULTIMI ARTICOLI

19 MAG
Fenomeni più probabili al Centro Nord, qualche spazio sereno in più al Sud
Lingua di aria calda alla quota di 1500me di origine Nord africana il 29 maggio
19 MAG
Possibile un recupero termico entro la fine del mese con 2 incursioni dell’Africano?
18 MAG
L’alta pressione proverà a raggiungere la Penisola, ma il caldo intenso resterà ben lontano
18 MAG
Tra il 22 ed 24 maggio temperature in aumento, ma 40 gradi assolutamente no!
18 MAG
Piogge su gran parte del Centronord
17 MAG
12°C a Catania e 60 mm di pioggia
15 MAG
Lazio, Campania, basso Tirreno  a rischio forti temporali