In pubblicazione il 11 MAR 2019

Foehn, vento tipico delle Alpi e di poche altre aree nel mondo

il vento giunge freddo sulla Francia ma arriva caldo in Val Padana. Ma perché

L'area serena nascita dal Foehn sulle regioni di Nordovest
L'area serena nascita dal Foehn sulle regioni di Nordovest
Fonte Immagine: EUMETSAT

 

Föehn sono perlopiù usati in relazione alle regioni delle Alpi con il significato di ‘venti caldi e secchi di caduta’, ma lo stesso fenomeno è presente in varie regioni del mondo dove ha assunto nomi diversi: in Argentina è noto come ZondaChinook nelle Montagne Rocciose, vento del diavolo nell'area della baia di San Francisco, venti di Santa Ana nella California del Sud,

Il vento, freddo e umido dalla Francia,  arriva caldo  e secco in Val Padana  Ma perché

Supponiamo che una massa d'aria di origine Nord atlantica, simile a quella odierna( T= 8 °C), costretta a salire sul versante nord  delle Alpi, perché sospinta da forti venti da Nordovest (v ≈20 nodi = 40 km/ora)

Nell’ascesa forzata sopravvento  la massa d’aria si raffredderà  secondo le leggi della termodinamica, di circa 10 °C per km di ascesa,  finché ad una certa quota (  ≈1000 m ) inizierà a condensare  sotto forma di un muro di piove nubi (stau). 

Ma ora da 1000 m in poi il raffreddamento in ascesa non sarà più di 10 °C/km ma un po' meno ( intorno a -6 °C/km), a causa del calore immesso dalla condensazione. 

La massa d'aria raggiungerà quindi lo spartiacque alpino  (2500m) con una temperatura di  circa - 14°C .   Ma  nel discendere sottovento, essendo ormai quasi priva di vapore, si riscalderà di 10°C per km , raggiungendo in tal modo la Val Padana, ancora con venti da nordovest,  ma con una temperatura di 11°C ( 4°C in più rispetto al livello di partenza ). 


Insomma  nel caso odierno la massa d'aria nel valicare le Alpi per poi atterrare in Val Padana Centro-occidentale,  ha subito  le seguenti modifiche:

  • riscaldamento di 4 gradi. 

cgicurrentgraph(1).gif

  • vento anche molto secco, avendo perso il contenuto di vapore nella fase di Stau 
  • vento  più intenso che nel lato sopravvento perché nella fase di Stau una parte del calore di condensazione va a finire in una maggiore energia cinetica di ascesa che poi si tramuta in un surplus di energia cinetica al suolo in Val Padana.

Riassumendo:  il vento che oggi ha  raggiunge la Val Padana centro-occidentale è più caldo, più secco e più irruento che quello iniziale nel lato sopravvento

Ma oggi la temperatura percepita , a seguito del calore sottratto al coipo da forti venti,  è stata intorno  0°C , insomma venti freddi.

1374302179.png
ì



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci
Tags: 

ULTIMI ARTICOLI

Temperature alla quota di 1500m circa previste per la fine del 3 giugno
25 MAG
Il grande assente del momento e la delusione dei cladofilli
24 MAG
Continua la fase piovosa e relativamente fresco. All'orizzonte però si intravede la possibilità di un primo cambiamento dello scenario meteorologico
24 MAG
Ecco perché piogge e fresco insistono ormai da 2 mesi. Occhio alla legge di compensazione!
Satellite alla ore 09.00 di venerdì 24
24 MAG
Anticiclone africano ancora... in lista di attesa
23 MAG
Ancora molti temporali, anche di forte intensità
22 MAG
Sisma avvertito tra piacentino e parmense
22 MAG
Imponente frana a causa delle continue precipitazioni