In pubblicazione il 21 SET 2020

Forti temporali imminenti, ecco dove

Rischio pioggia su molte regioni, vediamo dove


Fonte Immagine: web

La nuova settimana che ha ufficialmente inaugurato l'avvio dell'Autunno astronomico inizierà con un pomeriggio instabile su molte regioni. La causa è da reputare ad una saccatura di bassa pressione posizionata sull'Europa centro - occientale che riuscirà nelle prossime ore a portare rovesci e temporali, talora intensi, su diverse regioni italiane.


Nel pomeriggio e prima serata, quindi, ombrello da tenere a portata di mano soprattutto in queste regioni: Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche, dove sono attesi i fenomeni piu' diffusi, ma il rischio pioggia riguarderà anche tutte le aree alpine, tutte quelle dell'Appennino dalla Liguria e giu' fino a Puglia e Basilicata ma anche la Pianura Padana centro occidentale.


Rischio temporale per Firenze, Rimini, Perugia, Pesaro, Urbino, Foggia, Piacenza, Pavia, Alessandria, Pescara, Chieti, Ancona, Ascoli, Macerata, Rieti e L'Aquila. Temporali intensi, accompagnati da raffiche di vento e locali grandinate, da non escludere tra piacentino e pavese, Appennino romagnolo, nord delle Marche, la zona fra Teramo ed Ascoli Piceno e le aree interne della Puglia centro settentrionale. Rovesci che potrebbero raggiungere anche Milano nella seconda parte del pomeriggio.

Ecco le precipitazioni attese nelle prossime ore:



Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

21 GEN
La tradizione quest'anno non verrà probabilmente rispettata, ma interessanti novità in vista
21 GEN
In arrivo un altro carico di piogge, possibili fenomeni di forte intensità nella giornata di domenica.
21 GEN
Due diverse perturbazioni porteranno maltempo diffuso, senza però scatenare freddo intenso
21 GEN
Piogge e rovesci diffusi, venti di burrasca e neve sui rilievi a quote alte
21 GEN
Le temperature medie planetarie continuano a salire e anche il 2020 ha stabilito numerosi record in diverse regioni del Mondo, compresa l'Europa
20 GEN
Una disciplina particolare, che tenta di ricostruire il passaggio di violente tempeste formatesi in tempi lontani
19 GEN
Ma poi il gelido vortice polare diserterà l’Europa almeno per 10-15 giorn