In pubblicazione il 12 GEN 2021

Freddo Artico tra 15 e 17 gennaio 2021 confermato.. Ma...

Ma probabilmente non sarà la neve…


Fonte Immagine: pinterest

L’irruzione verso l’Europa Orientale di aria gelida partita dall’Artico prospiciente alla Russia Europa viene confermata da tutti i modelli. Le fredde correnti si muovono sotto la spinta, a quote stratosferiche, di uno degli spezzoni, a rotazione ciclonica, in cui è stato frantumato il Vortice Polare (VP) nell’ultima decade di dicembre.


I venti  di origine polare  si affacceranno sull’Adriatico già nella seconda parte dei giovedì 14 gennaio ed il freddo sulla penisola dovrebbe raggiungere la massima intensità intorno al 15-16 gennaio Probabilmente sarà la più intensa ondata di freddo da inizio inverno tanto che sulle regioni adriatiche  sono previste temperature  a 1500m sono tra -8 e -6 °C  mentre al suolo le temperature minime notturne scenderanno fino a  -6/-4°C al Centronord tranne Toscana, Lazio, Liguria.


Schermata%202021-01-12%20alle%2018_12_28.jpg

Schermata%202021-01-12%20alle%2020_33_57(1).jpg

Freddo, sì, ma poche piogge e poca neve?

La previsioni circa l’arrivo di  forte ondata di freddo elaborata già 10 giorni fa sembra ad oggi Invece sempre ad oggi sembra poco probabile per le nevicate, come sembrava fino a 2 giorni fa a meno che i modelli non… ci ripensino nei prossimi 2-3 giorni.

Il motivo?

Per la genesi di  nevicate significative  anche in pianura occorrono  almeno 2 ingredienti:

Arrivo di arai molto fredda con temperature a sotto – 4 °C a 1500m. Questa condizione ci sarà tra  il 15 e il 17 gennaio;

Formazione  di un ciclone in prossimità della penisola il quale sospinga correnti meridionali calde e umide al  di sopra del cuscinetto di aria fredda. Il sollevamento forzato di tali correnti al sopra del muro di ria fredda adiacente al suolo dà luogo a precipitazione le quali cadendo in un ambiente molto freddo sarebbero sotto forma di neve.

Ma nella presente circostanza il ciclone non si formerà e quindi non ci saranno precipitazioni significative perché  il vortice-spezzone del vortice polare  che fino a ieri sembrava centrato sui Balcani, lambendo  quindi anche l’Italia, è invece oggi previsto per i 15 egnnaio  al di là dei Balcani, ossia  più lontano quindi dall’Italia.

Schermata%202021-01-12%20alle%2013_00_21.jpg



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci
Tags: 

ULTIMI ARTICOLI

27 GEN
Si aprirà una fase caratterizzata da umido e mite flusso atlantico, con maltempo diffuso su gran parte del Paese
26 GEN
In Emilia-Romagna si profila una parantesi con clima relativamente asciutto e freddo fino a giovedì, quando le condizioni meteo torneranno nuovamente a cambiare
25 GEN
Vediamo insieme come si presenterà il tempo fino a Domenica prossima inclusa
24 GEN
Discesa fredda, fiocchi fino in pianura
21 GEN
Le temperature medie planetarie continuano a salire e anche il 2020 ha stabilito numerosi record in diverse regioni del Mondo, compresa l'Europa
20 GEN
Una disciplina particolare, che tenta di ricostruire il passaggio di violente tempeste formatesi in tempi lontani