In pubblicazione il 5 FEB 2020

Freddo polare. Ondate sull’Europa almeno fino al 20 febbraio

Per l’Italia prospettive nevose ancora aperte


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Il gelido vortice polare stratosferico è uscito dalla sua naturale sede, il circolo polare. La novità però è che la fuoriuscita è avveduta sul lato europeo, un evento che in questa inverno era avvenuto solo un’altra volta.Prima che il vortice possa ricompattarsi all’interno del circolo polare passano in genere almeno 15-20 giorni. Quindi l’Europa fino almeno al 20 febbraio sarà sotto il tiro del vortice polare.

Onde evidenziare le colate di aria polare sull’Europa nei prossimi 10 giorni abbiamo scelto la mappa che raffigura lo “spessore” di una colonna tra la quota barica di 500 hPa (quota intorno di 5500m circa) e la quota barica 1000hPa (circa livello mare).

Più l’aria racchiusa in tale strato è fredda e tanto più ridotto sarà lo spessore dello strato.

In particolare, nell’immagine sotto riportata, i valori inferiori a 542 (= 5420m di spessore,  linea marcata in celeste acceso) sono tipici della presenza in loco di aria fredda;  valori intorno 530 (5300m), aria molto fredda; valori intorno 520 (5200m), aria eccezionalmente fredda.

Sulla base di tale criterio allora  abbiamo individuato 4 ondate di freddo in arrivo sull’Italia tra  il 5 e il 20  febbraio.

Ondata di freddo del 5-6 gennaio

E’ quella in atto che avevamo preannunciato  per primi già il 27 gennaio ovvero 10 giorni fa, fase-invernale-intorno-al-10-15-febbraio-evoluzione-del-vortice-polare

Sta portando solo freddo e vento ma poca neve sull’Appennino centro-meridionale.

Ondata di freddo dell’8-9 febbraio

Inutile. Passerà a Nord elle Alpi


Ondata di freddo del 12 febbraio

Le proiezioni del 4 febbraio lasciavano intravedere che l’aria polare in arrivo dal Nord Atlantico sarebbe arrivata sulla nostra penisola tramite il Mediterraneo occidentale, scavando un vortice di bassa  pressione sull’Italia. Questa è la “conditio sine qua non” perché sulla nostra penisola si fronteggino aria fredda polare e aria più calda meridionale, e da qui nevicate significative fino in pianura.

Ad oggi, 5 febbraio, invece sembra che anche questa ondata arrivi sull’Italia dai Balcani. Sono previste invece nevicate anche in pianura su quasi tutta l’Europa centro-orientale. In questo caso, freddo a parte, porterebbe deboli nevicate da Stau solo sul versante adriatico dell’Appennino.

Ma mancano ancora 7 giorni  all’evento e quindi  per l’Italia i giochi restano ancora aperti.

1Schermata%202020-02-05%20alle%2011_13_06(1).jpg

Ondata di freddo intorno al 16-18 febbraio

La mappa prevista febbraio, lascia intravedere in aperto medio Atlantico una 4^ ondata freddissima (spessore 5200m) che sta per raggiugere l’Europa.

E’ molto bassa di latitudine e quindi a priori è possibile che raggiunga anche il Sud della Francia e da qui anche il Mediterraneo occidentale.

2Schermata%202020-02-05%20alle%2011_18_30.jpg



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

17 FEB
Un'altra perturbazione favorirà un nuovo peggioramento del tempo, con le piogge che questa volta si spingeranno anche al Centrosud
17 FEB
Nella Rete le notizie terroristiche attirano soprattutto i “creduloni”
Come è aumentato il caldo estivo nel mondo
16 FEB
Una previsione con elevata affidabilità.  Occhio al meteoterrorismo!
15 FEB
Nuova perturbazione in arrivo a inizio settimana, con effetti concentrati più che altro sulle regioni settentrionali
17 FEB
Come nascono i cicloni atlantici violenti- A cura di Roberto Nanni
16 FEB
Caratterizza la circolazione atmosferica a livello emisferico e spesso diventa protagonista delle vicende meteo invernali
13 FEB
Il giorno 10 Febbraio un aereo della British Airways ha raggiunto la velocità più alta mai registrata per un Boeing
13 FEB
Le temperature più basse mai registrate strumentalmente nel nostro Paese sono davvero da brividi