In pubblicazione il 5 AGO 2019

Il caldo nel mese di luglio 2019

Uno dei mesi di luglio più caldi degli anni ‘2000 

Pressione all quota media di 5500m in luglio 2019
Pressione all quota media di 5500m in luglio 2019
Fonte Immagine: NOAA

 

Metodo di stima dell’intensa del caldo

La stima dell’intensità del caldo in luglio è stata dedotta contando numero di volte in cui sono stati raggiunti e/o superati 34 gradi su 40 prescelte località d'Italia che dall’estate del 2000 ad oggi monitoriamo per confrontare in maniera omogenea le anomalie di un singolo mese estivo di un dato anno. 

Ecco allora nella tabella il responso del conteggio

Schermata%202019-08-05%20alle%2010_51_26.png

 

Ebbene giugno 2019 ha collezionato 275 superamenti complessivi, contando giorno per giorno quante volte nelle 40 località sono stati appunto superati i 34 gradi.

 

Luglio 2019, più caldo del normale

Non è record, ma luglio 2019 è stato il terzo mese di luglio più caldo degli anni’2000, soprattutto per una presenza quasi ininterrotta dell’Africano sulle regioni meridionali. su Toscana, Umbria Lazio ed Emilia. Il numero di superamenti è stato ben più elevato nel luglio 2015 (361 superamenti) e  nel 2003 (290). Numero di superamenti quasi simili al 2019 si sono verificati anche nel luglio  2007 (264), luglio 2017 (225). 

Le città più calde sono state nell'ordine


Dedimomannu: 18 gg di superamento di 34 °C

Foggia e Firenze: 17  

Viterbo: 15

Alghero: 14

Catania, Perugia, Taranto: 13

Milano: 12

Bologna, Reggio C: 11

Verona, Brescia: 10

Tutte le altre località, tra le 40 esaminate, hanno avuto meno di 10 giornate con temperature superiori a 34 gradi.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

7 APR
Il dominio dell’alta pressione durerà almeno fino a domenica, il giorno di Pasqua
6 APR
Analisi condotta con gli algoritmi della statistica - a cura del fisico dr.Alfio Giuffrida
6 APR
Dopo la fase Invernale delle ultime settimane, ci attende una settimana di pieno sole, in particolare al Centro-Nord
5 APR
Oltre al danno anche la beffa, una quarantena dal punto di vista meteo ancora più difficile
5 APR
Erano le 3.32 quando una forte scossa di terremoto distrusse la città nel cuore dell'Abruzzo
3 APR
Migliaia e migliaia di vittime nel nostro continente, con Italia e Spagna a pagare il conto tragicamente più elevato; possibile legame con le condizioni climatiche
3 APR
I dati mostrano un leggero miglioramento della situazione, con la curva dei contagi che, soprattutto al Nord, comincia a rallentare