In pubblicazione il 10 MAG 2019

Intensa perturbazione in arrivo al Centro Nord: temporali anche forti

Fenomeni in estensione dalle Alpi alle pianure. Domenica raggiungeranno il Sud


Fonte Immagine: WXCHARTS

 

La tregua tra una perturbazione che se ne va è un'altra che si avvicina è agli sgoccioli. Dopo un venerdì prettamente stabile. soleggiato e dal clima piacevole avremo annuvolamenti in netto aumento per una perturbazione in arrivo che porterà piogge su gran parte del centro nord. 

I primi temporali raggiungeranno le regioni nord occidentali ed il Triveneto, con nevicate fino a 1800-1900 metri, quindi a quote medio alte sulle Alpi. Nella giornata di domenica 12 maggio il quadro meteorologico si presenterà ancora molto instabile per la stessa perturbazione che scivolerà sulla Penisola portando piogge su Emilia Romagna, al centro ed al sud


Temporali che insisteranno fino a sera sulle regioni centrali e meridionali, residue deboli nevicate nella prima parte del giorno sulle Alpi centro orientali, ma la notizia di maggior rilievo è il sensibile rialzo termico partito già nella giornata di giovedì e venerdì su quasi tutta l’Italia, sensibile rialzo avvertito soprattutto sulle regioni occidentali, sulle regioni tirreniche e sulle Isole Maggiori, ove su quest’ultime si affaccerà addirittura l'anticiclone nord africano. 

I valori massimi tra sabato domenica potrebbero schizzare all’estremo Sud verso i 27 - 28 gradi.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
15 AGO
Il graduale ritorno dell’alta pressione renderà il tempo stabile, senza far salire eccessivamente le temperature
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola
9 AGO
Visibile da decine di chilometri la colonna di fumo nero. Fiamme dall’una di questa notte
8 AGO
In alcune zone del Pianeta i temporali sono particolarmente numerosi e i fulmini cadono molto più numerosi che altrove