In pubblicazione il 25 NOV 2020

La nevicata perfetta tra una settimana anche in pianura Nordovest?

Freddofili e nivofili  è lecito. ..sognare.


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

In un video di 4 giorni fa avevamo parlato del probabile arrivo intorno al 3-4 di dicembre sul Nord Italia di un altro nucleo aria polare dalla Groenlandia con qualche possibile sorpresa. E in effetti oggi, 25 novembre, alcuni principali modelli odierni lasciano intravedere  per il 3 dicembre sia l’arrivo dell’aria polare sia la sorpresa…di una possibile nevicata anche in pianura su Piemonte e Lombardia.


Perché sarebbe la nevicata perfetta?

Perché per l’arrivo della neve in pianura occorrono 2 ingredienti:


  • Arrivo di aria abbastanza freddatale da portare il livello dello zero gradi (Freezing level)  sotto 600-700m. Tale situazione nella presente circostanza dovrebbe verificarsi appunto nella giornata del 3 dicembre a seguito di un travaso di aria polare dagli alti Balcani in Val Padana. Per di più in prossimità del suolo il 3 dicembre dovrebbe ristagnare un cuscinetto freddo con temperature sott 2 gradi, il residuo delle precedenti gelate verificatesi nei giorni precedenti, tanto che i modelli oggi prevedono per il 3 dicembre il livello dello zero gradi termico dovrebbe portarsi  sotto i 200m;

Schermata%202020-11-25%20alle%2010_56_18.jpg

  • Entro 24-48 ore ovvero ossia prima che l’aria fredda affluita i 3 dicembre in Val Padana si dissolva, debbono arrivare tiepidi e piovosi venti meridionali, i quali siano poi costretti a  scorrere al di sopra del cuscinetto di  aria fredda. Ebbene, guarda caso, proprio nella giornata del 3 dicembre, il vortice di bassa pressione un’altra perturbazione in arrivo dalle Baleari, si sposterà  sulla Sardegna, sospingendo lungo il suo bordo orientale appunto su Piemonte e Lombardia umidi venti di Scirocco

Schermata%202020-11-25%20alle%2009_23_05.jpg

 

Occhio alle.. disillusioni!

La previsione di una nevicata in pianura è la previsione più difficile per un meteorologo perché, mentre  un errore modesto 100-200 metri sulla quota neve in montagna non viene percepito, invece  un simile errore  in pianura (pari ad un errore di 0.5°C nella previsione della temperatura) far passare spesso da una situazione di “neve sì” ad una di “neve no” o viceversa.

Per di più questa previsione è fatto con molto anticipo (7 giorni) e quindi ha una probabilità di successo intorno al 70% perché  nel frattempo i modelli potrebbero cambiare qualche dettagli (es. io mezzo grado di temperatura)

Infine la nevicata è prevsista. molot debole (non più di 5cm), per cui basta un nonnulla perchè i modelli nei prossimi giorni non mettano più precipitazioni in Val Padana.

Per cui se la nevicata venisse smentita nei prossimi giorni Vi prego di non fare la solita lagna “Ma come avevate detto che sarebbe arrivata la neve ed ora Vi rimangiate tutto”

Invece per chi ama  la neve, godetevi intanto oggi questa notizia, perché “del doman non c’è certezza”, parafrasando Lorenzo il Magnifico



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

Temperature a 1500m ca nei prossimi 10 giorni
26 FEB
Modelli in parziale disaccordo
26 FEB
Prosegue il dominio incontrastato dell'anticiclone, anche se il suo parziale indebolimento, concederà in Emilia-Romagna un lieve calo delle temperature e un ritorno a valori più consoni del periodo
26 FEB
Le ultime proiezioni dei modelli previsionali indicano la probabile data del prossimo generalizzato peggioramento del tempo
25 FEB
Fa caldo per il periodo...troppo caldo! Le conseguenze
27 FEB
Recenti ricerche confermano che il cambiamento climatico potrebbe avere un notevole impatto negativo sui raccolti del futuro
27 FEB
Secondo la statistica climatica https://www.youtube.com/watch?v=IcOh1T7NR8I
24 FEB
Temperature insolitamente miti in un’ampia fetta del continente asiatico con veri e propri valori record in Cina, Mongolia e Giappone
23 FEB
Statistiche e curiosità riguardanti le nevicate che hanno imbiancato la Capitale nel corso degli ultimi 100 anni