In pubblicazione il 24 DIC 2018

La Protezione Civile lancia allerta per maltempo: venti di burrasca al centro-sud

Intense correnti nord-occidentali in quota interessano l’Italia, possibili mareggiate lungo le coste esposte


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Intense correnti nord-occidentali in quota interessano l’Italia, apportando venti forti dai quadranti settentrionali al nord, in intensificazione progressivamente anche al centro-sud. Nella giornata di domani residue condizioni di instabilità saranno ancora presenti sulle regioni meridionali, con forte ventilazione settentrionale, in particolare sulle zone ioniche.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse.


I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dal tardo pomeriggio di oggi, lunedì 24 dicembre, venti forti settentrionali, con rinforzi di burrasca, su Abruzzo e Molise e, dalla tarda serata con rinforzi di burrasca o burrasca forte, su Campania, Puglia, Basilicata e Calabria, con possibili mareggiate sulle coste esposte.



Fonte Articolo: www.protezionecivile.gov.it

ULTIMI ARTICOLI

18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
15 AGO
Il graduale ritorno dell’alta pressione renderà il tempo stabile, senza far salire eccessivamente le temperature
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola
9 AGO
Visibile da decine di chilometri la colonna di fumo nero. Fiamme dall’una di questa notte
8 AGO
In alcune zone del Pianeta i temporali sono particolarmente numerosi e i fulmini cadono molto più numerosi che altrove