In pubblicazione il 14 LUG 2022

Le estati negli ultimi 40 anni

Secondo la statistica climatica


Fonte Immagine: pixabay.com modificato

La elaborazione statistica del clima estivo osservato negli ultimi decenni non ha scopi di pura curiosità, ma ha un valore anche prognostico. In effetti è ovvio che la tendenza palesata dal clima delle nostre estati negli ultimi 40 anni dà qualche indicazione circa il clima della prossima estate e anche di quelle del prossimo decennio: insomma, le condizioni medie osservate negli ultimi decenni sono per forza di cose anche quelle più probabili per la stagione in corso.


Le estati negli ultimi 40 anni

La temperatura media estiva è aumentata di circa 3°C rispetto agli anni ’70, analogamente a quanto avvenuto su tutti i paesi che si affacciano sul Mediterraneo e il più alto del pianeta in estate (il Mediterraneo è uno degli "hotspots climatici" del pianeta). Tra le estati più calde di sempre, ben 4 cadono negli ultimi 10 anni (2012, 2015, 2017, 2018, 2019); uno solo tra 2000 e 2010 (il 2003). Il 2003 resta ancora la ESTATE RECORD ovvero la più calda degli ultimi 40 anni ma, probabilmente, anche la più calda dal 1300-1400 ad oggi.


Giugno, luglio, agosto negli ultimi 40 anni

Primo dato che emerge chiaramente: tutti i mesi estivi si sono riscaldati di circa + 3 °C rispetto agli inizi degli anni '70. I mesi di giugno più caldi sono caduti nel 2003 (anche il più cado di sempre), poi nelle annate 2012, 2017, 2019. Il mese di luglio più caldo sempre è stato il 2015, seguito a ruota da 2003, 2006 e il 2012. Il mese di agosto più caldo di sempre è stato il 2003, al secondo posto il 2012, e quindi 1994 e 2009.

Le ondate di caldo più intense degli ultimi 20 anni

E per quel che riguarda le ondate di caldo? Innanzitutto, bisogna definire un metodo che consenta di individuarle e studiarle: ebbene, per ogni ondata di caldo abbiamo contato in quanti giorni siano stati superati i 34°C su 40 prescelte località. Ecco il responso per gli anni 2000.  La più intensa è quella tra il 2 e il 31 agosto 2003, 511 casi, durata 30 giorni; al secondo posto l'ondata del 30 giugno-25 luglio 2015, con 363 casi, durata 26 giorni; terza posizione di questa bollente graduatoria per il periodo 30 luglio-9 agosto 2017, con 339 casi, durata 14 giorni; al quarto posto l'ondata di cado del 12-30 luglio 2003, 290 casi, durata 19 giorni.

23a.jpg

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

9 AGO
La festa dei vacanzieri per eccellenza ha un tempo sempre più delineato
7 AGO
Le temperature e i temporali giorno per giorno fino 16 agosto
7 AGO
I modelli continuano a ricalcolare le possibilità del tempo per il 15 Agosto. Vi sveliamo un'anteprima
6 AGO
Caldo bye-bye? Oppure ritornerà per una nuova onda calda? Ecco il responso dei modelli
7 AGO
La siccità del 2022 potrebbe essere solo una delle prime che in futuro vedrà il Mare Nostrum: vi mostriamo una ricerca scientifica
16 LUG
In questi giorni temperature particolarmente alte osservate in molte regioni dell’Emisfero Nord
16 LUG
Era il 16 Luglio 2016, invece oggi...
5 LUG
Sono Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia