In pubblicazione il 6 LUG 2020

Luglio 2020: probabile meno caldo degli anni passati

Insistono le anomalie climatiche che già avevano reso meno caldo giugno 2020


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

Vi sono discrete probabilità che anche questa settimana 6 e12 luglio e la successiva 13-19 luglio possano essere meno calde e un po’ più temporalesche di quanto non ci si potesse aspettare sulla base della statistica climatica, visto che negli ultimi 20 anni luglio è stato “fresco” solo in 3 volt (vedi immagine copertina)


 


Luglio  2020  meno rovente del previsto? Le 3 probabili cause concomitanti

  • la Niña

Su lato centro-orientale del Pacifico tropicale è in atto un evento di Niña (anomalo raffreddamento delle acque superficiali più di -0.5 °C), un evento che fino ad un mese fa veniva dato per improbabile in questa estate.

 

pac_anom.jpg

 

Ma con la Niña le nostre estati di solito sono fresche, come le annate a cavallo del 2000, poi il 2011 e 2014 (immagine copertina)

Dal 2014 ad oggi non vi sono stati altri episodi importanti di Niña.

Non sempre comunque con la Niña l’estate è più fresca perché altre cause antagoniste, a differenza di quest’anno, potrebbe giocare a favore di una esatte più calda della norma

  • Acque del Mediterraneo più fredde della norma

Il mare influenza, con la temperatura delle sue acque superficiali, anche le temperature medie della vicina terraferma almeno fino 20-25 km dalla costa. Ebbene da giugno ad oggi 6 luglio, contrariamente agli altri anni, le acque del Mediterraneo sono più fredde della norma

 

Schermata%202020-07-06%20alle%2014_35_17.jpg

 

  • le temperature delle acque nel Golfo di Guinea

Da tali temperature dipende la maggiore o minore invadenza estiva verso l’Italia da parte dell’anticiclone africano.

Attualmente tali temperature sono ancora più calde della norma.

Ne consegue che  è più ridotta la differenza di temperatura con l’entroterra sahariano, il che rallenta  la normale penetrazione  dei monsoni estivi verso l’interno del Nord Africa.

Ma ciò provoca un minore spinta verso Nord dell’ITCZ , relativa cella di Hadley e annesso anticiclone Nord Africano


itcz(1).jpg



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

3 AGO
Rinnovate condizioni di diffusa e spiccata instabilità su diverse regioni settentrionali
2 AGO
Ecco a voi le previsioni per i prossimi sette giorni, con analisi di piogge, temporali e temperature
2 AGO
Ancora piogge e temporali al Nord, in estensione a Liguria e Toscana
5 AGO
Ecco a voi, soprattutto per gli appassionati, queste mappe che non avete mai visto prima d’ora
5 AGO
A causa del cambiamento climatico le piogge diminuiranno in misura maggiore che in qualsiasi altra regione del Pianeta
4 AGO
Bella nevicata nelle ultime ore al Passo dlelo Stelvio
3 AGO
L’aumento delle temperature medie renderà le condizioni ambientali meno favorevoli alle attività umane