In pubblicazione il 29 APR 2021

A maggio scampoli di tempo estivo

L’alta pressione comincerà a occupare con frequenza la nostra penisola garantendo spesso condizioni meteo stabili e asciutte


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

Le proiezioni dei modelli che simulano il comportamento dell’atmosfera suggeriscono che, come capitato spesso negli ultimi anni, a maggio le condizioni meteo possano sterzare con decisione verso uno schema più estivo. Quindi un brusco cambiamento, considerato che in realtà fin qui la primavera ha mostrato caratteristiche tutto sommato normali per questa stagione, con l’altalenarsi di periodi insolitamente freddi e fasi di caldo anomalo, ma senza gli eccessi che spesso hanno segnato le primavere degli ultimi anni, soprattutto in termini di fiammate calde. E anche le piogge sono cadute con una certa regolarità, fatta eccezione per alcune regioni del Nord (in particolare Piemonte, Liguria e Lombardia), dove in effetti la stagione si è mostrata asciutta in modo anomalo.


Ma cosa dobbiamo attenderci allora durante il mese di maggio che sta per iniziare? Le elaborazioni dei computer descrivono un mese più caldo del normale, con gli ultimi scampoli di fresco confinati alla prima decade, quando sono possibili alcune giornate caratterizzate da temperature leggermente al di sotto della norma, mentre nella seconda parte di maggio dovrebbe salire in cattedra l’alta pressione, accompagnata da un po’ di caldo fuori stagione: ecco allora che nelle ultime settimane è probabile che in numerose località la colonnina di mercurio dei termometri cominci a spingersi fino a segnare 30 gradi e oltre. Quindi temperature, soprattutto nella seconda parte del mese, più da giugno che da maggio, e questo significa che inevitabilmente, al di là dell’eventuale presenza di nuvole e piogge, le giornate avranno un sapore praticamente estivo.


Anche le piogge ci ricorderanno più l’estate che la primavera. Innanzitutto perché pioverà relativamente poco: le simulazioni al computer infatti ci dicono che sarà probabilmente un maggio con meno piogge del normale, specie dopo la metà del mese, quando l’alta pressione occuperà con maggior insistenza la nostra Penisola. L’altro elemento che renderà la pioggia più estiva che primaverile sarà il suo carattere: nella maggior parte delle occasioni infatti arriverà sotto forma di improvvisi acquazzoni, spesso accompagnati anche dal brontolio dei temporali. Chiaramente quelle appena descritte  di proiezioni stagionali, il cui grado di affidabilità non può essere elevato, ma in ogni caso rappresentano lo scenario più probabile fra i tanti possibili e, anche per questo, tutto lascia pensare che già nel mese di maggio cominceremo ad assaporare un po’ di estate. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

9 MAG
I modelli continuano a confermare l'importante fase instabile da stasera...a tempo indeterminato!
8 MAG
Non si intravede alcun tipo di stabilità, ma anzi il maltempo ci interesserà a lungo!
7 MAG
Sesto anno consecutivo con questa previsione pre-estiva, mai poi avveratasi
7 MAG
Il clima del recente passato ancora la migliore previsione per il clima del futuro prossimo
3 MAG
Colpa di un calo del vento solare. Ma chi sono costoro? E perché sono un minaccia per la vita
29 APR
Ecco alcune storiche stravaganze...
29 APR
Come previsto le temperature sono salite fino a far registrare valori di diversi gradi oltre la norma