In pubblicazione il 21 APR 2019

Maltempo: allerta gialla per venti intensi al Centro-Sud

Possibili raffiche fino a burrasca forte, allerta della Protezione Civile su 3 regioni


Fonte Immagine: PIVOTAL

 

La vasta area depressionaria posizionata tra la penisola iberica e l’Africa settentrionale, sta convogliando sull’Italia flussi umidi e instabili responsabili dell’intensificazione della ventilazione in atto sulle due isole maggiori che, nelle prossime ore, interesserà anche gran parte del Centro-Sud.

L’avviso prevede dalla tarda mattinata di domani, lunedì 22 aprile, venti forti o di burrasca sud-orientali, con raffiche fino a burrasca forte, su Lazio, Campania, Basilicata e Puglia, specie lungo i settori costieri e tirrenici.  Dal pomeriggio di domani si prevede inoltre il persistere di venti forti o di burrasca sud-orientali, con raffiche fino a burrasca forte, su Sicilia e Calabria. Mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, lunedì 22 aprile, allerta gialla per rischio temporali nel Lazio e su alcuni bacini di Umbria e Molise.


Per la giornata di domani, Lunedì 22 aprile 2019:
ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Lazio: Roma, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri
Molise: Frentani - Sannio - Matese, Alto Volturno - Medio Sangro
Umbria: Medio Tevere, Trasimeno - Nestore, Nera - Corno, Chiani - Paglia



Fonte Articolo: www.protezionecivile.gov.it

ULTIMI ARTICOLI

5 GIU
Circolazioni depressionarie, che manterranno la persistenza di pressioni negative su gran parte del continente
4 GIU
Instabilità diffusa per diversi giorni: l'estate astronomica zoppica
4 GIU
Una forte perturbazione atlantica in transito sulla nostra Penisola sta portando intense e diffuse precipitazioni
4 GIU
Meteo piuttosto incerto al Meridione: gli effetti delle perturbazioni sul Mediterraneo si faranno in parte sentire anche al Sud
1 GIU
Il Falcon-9, o Dragon-2, è decollato da Cape Canaveral per attraccarsi con la Stazione Spaziale Internazionale