In pubblicazione il 3 AGO 2020

Maltempo: ancora allerta arancione in Lombardia, Emilia-Romagna e Friuli Venezia Giulia

Rinnovate condizioni di diffusa e spiccata instabilità su diverse regioni settentrionali


Fonte Immagine: Protezione Civile

Proseguono gli effetti dell’annunciata perturbazione di origine nord-atlantica attiva sul nord Italia, con rinnovate condizioni di diffusa e spiccata instabilità su diverse regioni settentrionali nella giornata di domani, prima di spostarsi e interessare diverse zone del centro-sud soprattutto mercoledì.


Martedì si prevedono:


Precipitazioni:
- da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Lombardia sud-orientale, Veneto e Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
- sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori orientali della Lombardia e su Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, settori settentrionali della Toscana, Marche, Umbria orientale, rilievi del versante adriatico settentrionale dell'Abruzzo e settori meridionali del Lazio, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;
- da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto di Lombardia e Umbria, sui restanti settori adriatici abruzzesi, sulle zone interne del Lazio centro-settentrionale e su Campania, Puglia centrale, settori tirrenici di Basilicata e Calabria e sulla Sicilia centro-settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in generale diminuzione, anche sensibile, su Lombardia, Triveneto, Emilia Romagna e regioni centro-meridionali; massime ancora localmente elevate sulle zone di interne e pianeggianti di Puglia e dei settori orientali di Basilicata, Calabria e Sicilia, fino a localmente molto elevate su quest'ultima.
Venti: forti nord-occidentali sulla Sardegna, con raffiche di burrasca sulle Bocche di Bonifacio e sui rilievi, in progressiva attenuazione dalla notte; da forti a burrasca sud-occidentali sull'Appennino meridionale e localmente su quello laziale e abruzzese e sui rilievi della Sicilia; localmente forti occidentali sulle coste del basso Lazio; localmente forti settentrionali con raffiche di burrasca sulla Liguria; inizialmente forti meridionali sulla Puglia meridionale, in attenuazione; tendenti a localmente forti nord-occidentali sui settori occidentali e meridionali della Sicilia; da forti a burrasca di Foehn sui settori alpini.
Mari: da molto mossi ad agitati il Mar di Sardegna e i bacini prospicienti le Bocche di Bonifacio; molto mossi i restanti bacini occidentali e localmente il basso Adriatico.

Roberto Nanni Tecnico Meteorologo Certificato e divulgatore scientifico di AMPRO Associazione Meteo Professionisti



Fonte Articolo: Protezione Civile

ULTIMI ARTICOLI

24 SET
Intensa perturbazione in discesa dai settori nord occidentali è in arrivo sul Mediterraneo
23 SET
Sono già cadute numerose piogge e sono in arrivo tanti temporali, in molte zone d'Italia: basteranno a placare la siccità?
22 SET
Mediterraneo colpito e affondato. Botta fredda in arrivo da venerdì
23 SET
In attesa del forte peggioramento dei prossimi giorni, ecco ancora rovesci e temporali
19 SET
Un altro sintomo inquietante del surriscaldamento del pianeta
17 SET
Un imponente ciclone mediterraneo s'è formato al largo delle coste calabro-siciliane: che legami ci sono con il riscaldamento globale?
16 SET
Risalita di caldo africano fino al Regno Unito, temperature altissime