In pubblicazione il 31 DIC 2018

Meteo: "bomba di neve" sulla Penisola. Questa volta no, ma ecco perchè

Si tratterà di aria continentale, quindi piuttosto secca, previsti accumuli modesti ove sia prevista neve


Fonte Immagine: Web

 

Abbiamo utilizzato un termine goliardico, ma assolutamente non vero e scientifico per definire simpaticamente il prossimo evento invernale, perchè le nevicate ci saranno, questo è vero, ma in forma del tutto modesta e normale per alcune aree. L'elemento di rilievo verrà invece rappresentato dalle temperature, ecco qualche dettaglio. 

Avvertiremo i primi segni di un cambiamento proprio domani, martedì 1 gennaio, quando il flusso artico inizierà a fluire verso i Balcani. Da qui poi irromperà sulla nostra Penisola dalle ultime ore di mercoledì 2 gennaio con venti di Maestrale su Sardegna e regioni del basso Tirreno ad ovest, mentre sull’Adriatico ed in Val Padana con gelidi venti nord orientali di Tramontana e Bora.

La sostenuta ventilazione diverrà perciò molto vivace sul nostro Paese con venti di burrasca dai settori settentrionali e da Nordest, che soffieranno con raffiche fino a 60/80 km/h i quali provocheranno anche mareggiate sulle coste esposte dell’Adriatico.

Le correnti fredde insisteranno sulle regioni settentrionali fino al 5 gennaio, invece fino al 7 gennaio sul medio e basso Adriatico e sul Mezzogiorno, rendendo i primi giorni del 2019 piuttosto freddi con temperature diffusamente sotto la media.

Nella seconda parte della settimana, gran parte delle principali città italiane scenderanno sotto gli 0°C. Localmente anche i valori massimi resteranno vicini a 0°C, specie ove la ventilazione risulterà sostenuta ed i cieli solcati dalle nubi, e magari anche con nevicate come previsto lungo l'Appennino centro meridionale ed il settore adriatico sino alle quote basse, se non sino alla costa.

Intendiamo però avvisarvi che non sarà un'ondata di freddo dai connotati storici, ma nel complesso di moderata intensità, in linea con le classiche ondate di freddo tipiche di questo periodo dell'anno.

Trattandosi di aria continentale si presenterà piuttosto secca sulle regioni settentrionali, ove non porteranno fenomeni degni di nota se non sui settori confinali dell’arco alpino, ma scorrendo sui mari del Mediterraneo si caricheranno di umidità sufficiente per portare la neve a tratti fin sulle coste e sulle pianure adriatiche.

Le nevicate più intense riguarderanno le aree meridionali delle Marche, l'Abruzzo, il Molise, la Puglia e la Basilicata, ove sono attesi fiocchi fin sulle linee di costa e accumuli fino a 40 centimetri sui rilievi abruzzesi e Nebrodi; possibile pioggia mista a neve anche su Calabria e Sicilia a livello del mare, ma senza escludere locali fioccate anche fin sulle coste delle Isole e all’estremo Sud, i presupposti ci sono tutti.

Sulle restanti aree italiane il sole farà capolino con al più temporanei annuvolamenti prettamente innocui, ma almeno non vi saranno più i fitti banchi di nebbia ed il ristagno nei bassi strati di alte concentrazioni di inquinanti grazie alla sostenuta ventilazione. 

Le temperature subiranno un crollo termico di quasi 15°C in quota, con i valori che si porteranno al di sotto delle medie di riferimento di circa 10°C.


Queste le temperature minime previste per le principali città italiane:

Bolzano, Trento, Belluno, L'Aquila tra i -8°C ed -10°C

Potenza, Udine, Pordenone, Sondrio, Mantova, Treviso, Campobasso, tra i -6°C ed i -7°C

Cuneo, Bologna, Lecco, Modena, Vercelli, Ferrara, Parma, Reggio nell'Emilia, Rovigo, Vicenza, Biella, Padova, Alessandria, Cremona, Pavia, Lodi, Piacenza -5°C

Enna, Monza, Milano, Asti, Gorizia, Novara, Nuoro, Siena, Teramo, Verbania, Arezzo, Rieti, Cesena, Viterbo, Isernia, Perugia -4°C

Firenze, Urbino, Varese, Aosta, Como, Catanzaro, Terni, Benevento, Matera, Verona -3°C

Cosenza, Caltanissetta, Brescia, Pisa, Avellino, Grosseto, Macerata, Chieti, Frosinone, Ragusa, Lucca, Ravenna, Ascoli Piceno, Torino -2°C

Pistoia, La Spezia, Vibo Valentia, Bergamo, Livorno, Trieste -1°C

Fermo, Prato, Oristano, Carrara, Tempio Pausania, Sassari, Foggia, Agrigento, Caserta, Venezia, Rimini, Massa, Roma, Iglesias 0°C

Savona, Genova, Salerno, Carbonia, Latina, Taranto, Lecce, Napoli, Pesaro, Crotone, Pescara, Ancona tra i 0°C ed i 2°C

Olbia, Brindisi, Cagliari, Barletta, Imperia, Reggio di Calabria, Trani, Messina, Catania, Bari 3°C



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

21 LUG
L’alta pressione di matrice africana terrà lontani i temporali e spingerà in su le temperature
20 LUG
L’alta africana ruggirà forte ancora una volta sul continente europeo centro occidentale
20 LUG
L’alta pressione colpirà direttamente l’Europa occidentale; la nostra Penisola solo lambita
20 LUG
L’alta pressione, sempre più robusta, garantirà tempo soleggiato a temperature in crescita
20 LUG
Temperature particolarmente alte ed elevati tassi di umidità hanno spinto le autorità cittadine ad annullare alcuni importanti appuntamenti
20 LUG
Poche o nulle notizie dai telegiornali, solo spazio alle vacanze o alle file in autostrada
20 LUG
Ci sarebbero almeno 7 dispersi, fiumi nelle strade di Ankara