In pubblicazione il 18 NOV 2021

Meteo, CONFERMATO il FREDDO a fine mese, possibile NEVE IN PIANURA

Le nuove proiezioni dei modelli vedono scenari sempre più invernali sull’Italia per la fine di novembre


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

Sono oramai una decina di giorni che freddo e neve vengono annunciati dai principali modelli previsionali: qualche giorno fa le elaborazioni dei computer hanno temporaneamente lasciato intendere che tutto potesse trasformarsi in una colossale bolla di sapone, ma in questi ultimi due giorni, di proiezioni in proiezione, ecco delinearsi al contrario un vero e proprio assaggio d’inverno. Insomma, il freddo è oramai molto probabile! E la neve? Ve lo spieghiamo nelle righe che seguono.


Zampata invernale alla fine del mese

La situazione meteo potrebbe cambiare in modo brusco tra circa una settimana, quindi intorno al 24-25 novembre, quando una profonda saccatura dovrebbe spezzare in due il continente, affondando il colpo fin sul Mediterraneo Occidentale. Questo almeno lo scenario dipinto dal modello americano (run 00Z di oggi, con qualche variazione confermato anche dal run 06Z), che poi nei giorni successivi vedrebbe scendere verso il cuore dell’Europa, uno dietro l’altro, altri impulsi di aria gelida polare che, come spesso accade in queste occasioni, si spingerebbero via via più a sud, fino ad abbracciare tutta l’Italia.



Situazione meteo alle 00Z di venerdì 26 novembre, pressione al livello del mare e temperatura a 850 hPa (WXCHARTS/GFS)

In base a queste proiezioni un sensibile abbassamento delle temperature dovrebbe coinvolgere il Nord Italia giovedì 25, per poi estendersi gradualmente anche al resto del Paese, portando entro sabato 27 un freddo dal sapore invernale su quasi tutta la Penisola. E il modello europeo mostra scenari simili, anche se magari leggermente “meno freddi” e spostati di 1-2 giorni più in là nel tempo. Insomma, aumentano le probabilità di vedere il freddo vero entro la fine del mese. E la neve? Ebbene, potrebbe esserci spazio anche per delle vere sorprese nevose! 

Bianche le montagne, e non solo

In base alle proiezioni odierne le temperature potrebbero scendere su valori davvero invenali e quindi tali da creare le condizioni ideali per la neve. Del resto, in base allo scenario descrtto dal modello americano, la discesa delle correnti gelide verrebbe accompagnata da un vortice depressionario in scivolamento lungo la Penisola e capace quindi di richiamare, sopra l’aria fredda, dei venti più miti e umidi, ingrediente fondamentale per vedere scendere dal cielo i fiocchi. Quindi dove nevicherà? Ebbene, con gli scenari dipinti dai modelli nelle ultime ore, tra giovedì 25 e venerdì 26 la neve imbiancherebbe copiosamente e fino a quote molto basse le Alpi, con buone possibilità di sconfinare anche in Pianura Padana: ecco allora che, al Nord, si vedrebbero i primi fiocchi in pianura. Ma, sempre in base alle proiezioni odierne, tra venerdì 26 e sabato 27 la neve sembra destinata a imbancare anche l’Appennino Centrale e Meridionale, anche a quote relativamente basse, almeno per quel che riguarda i rilievi del Centro. Certo, torniamo a ripeterlo, si tratta di una tendenza, ma in questo caso val la pena di considerare che siamo “solo” a 6-7 giorni dall’inizio dell’evento e quindi, per quanto non elevata, l’affidabilità di queste proiezioni comincia ad assumere un certo valore. In ogni caso seguiremo l’evoluzione descritta dai modelli e vi terremo aggiornati.

 

Gli approfondimenti del TEAM DI ESPERTI MeteoGiuliacci

Cambiamento climatico, ecco come cambieranno le città del futuro: epocali mutazioni che faranno paura!

L'inverno PIU' GELIDO del MILLENNIO? E' stato TREMENDO, e vi spieghiamo perchè!

Sale la TREPIDAZIONE per DICEMBRE: come sarà il primo mese dell'INVERNO? Grandi NOVITA' !!!

Tempo autunnale fin quasi alla conclusione del mese, ma si sente PROFUMO DI NEVE !!

Come cambierà in FUTURO la NEVE? Leggete, VI STUPIRA' !!

Al Polo Nord NEVICA TANTO? E' falso! Ma come è possibile?



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 GEN
Secondo le proiezioni del 14/15 gennaio neve certa, ma per quelle odierne neve quasi no
16 GEN
Italia a metà strada tra due lobi opposti. Ecco le sorti a breve.
15 GEN
Italia nel mezzo di...due lobi opposti! Vediamo quando e che effetti avrà su di noi.
15 GEN
Le proiezioni a lungo termine suggeriscono la data per il possibile ritorno della neve sulle regioni settentrionali
19 DIC
Quante volte nel passato
18 DIC
Da dove deriva questo noto detto
18 DIC
Forte scossa di terremoto avvertita nella tarda mattina di oggi in Lombardia, con epicentro nella Bergamasca
13 DIC
Autentica devastazione. Una giornata terribile.