In pubblicazione il 3 DIC 2021

METEO Italia, colpo dell’inverno per l’IMMACOLATA con possibile NEVE IN PIANURA

Le proiezioni dei modelli fisico-matematici confermano gli scenari nevosi su alcune regioni del nostro Paese


Fonte Immagine: Pixabay modificata

Il freddo e la neve, anche in pianura, sono tra gli ingredienti principali della stagione invernale. Ebbene, il freddo è già arrivato, le nevicate negli ultimi giorni hanno imbiancato gran parte dell’Arco Alpino, sebbene i fiocchi ancora non si siano spinti fino alle grandi città. Tuttavia già ieri, in un altro articolo, vi abbiamo avvisato della possibilità che a breve arrivi la neve anche in pianura: METEO, le ultime novità sulla NEVE IN PIABNURA al NORD, ecco quando arriva


Ebbene, alla luce degli ultimi aggiornamenti dei modelli, quali novità ci sono? E’ confermata la possibilità che nei prossimi giorni i fiocchi tingano di bianco anche alcuni settori di pianura o le mappe meteo si sono rimangiate tutto e per vedere la neve in città dovremo attendere l’inzio ufficiale dell’inverno? Vi spieghiamo tutto nelle righe che seguono.


Freddo vero, da mese di gennaio

La neve ha bisogno di due ingredienti fondamentali: il freddo e le precipitazioni che, se le temperature sono adeguate, arrivano appunto sotto forma di candidi fiocchi anziché pioggia. Negli ultimi giorni abbiamo già avuto un assaggio di freddo, ma l’inverno farà davvero sul serio con gli inizi della prossima settimana, quando gran parte dell’Italia sarà interessata da un ulteriore calo termico. Ecco allora che le temperature, in gran parte del Paese, scenderanno su valori tipici del mese di gennaio, cioè di pieno inverno. Tuttavia lunedì e martedì le temperature rigide saranno accompagnate da poco maltempo, per lo più confinato al Sud e, nella sola giornata di lunedì, sul medio versante adriatico: ci sarà insomma occasione per nevicate a quote insolitamente basse sull’Appennino, ma nulla di più, con le coste e le pianure lontane dal raggio d’azione della neve. Grosse novità “nevose” però potrebbero arrivare proprio per l’immacolata, quando una piovosa perturbazione atlantica piomberà sull’aria fredda adagiata sull’Italia.

Neve a bassa quota, in alcune regioni anche in pianura 

In base alle odierne proiezioni dei modelli, mercoledì 8, Festa dell’Immacolata, un’intensa perturbazione atlantica entrerà nel Mediterraneo Occidentale e nella seconda parte del giorno raggiungerà, con la sua parte più avanzata, la nostra Penisola. Correnti relativamente miti e umide che riporteranno la pioggia in Sardegna, sulle regioni tirreniche e al Nordovest. Ed è proprio qui, nel settore nord-occidentale del Paese, che questi venti piovosi si troveranno a scorrere sull’aria fredda lì intrappolata: la miscela perfetta per la neve a bassa quota, con freddo e precipitazioni nei giusti dosaggi. Cosa significa? Che nella seconda parte di mercoledì 8, in base alle proiezioni odierne, cadrà la neve fino a quote molto basse su Alpi e Appennino Ligure, con degli sconfinamenti però anche sulle pianure di Piemonte e Lombardia Occidentale mentre, sebbene non si possa escludere del tutto, è meno probabile la neve a quote pianeggianti sulla Lombardia Occidentale o lungo le coste in Liguria, e anche in Emilia e nelle Venezie, raggiunte dal maltempo a fine giornata, la neve dovrebbe limitarsi a sfiorare appena le pianure. In ogni caso la festa dell’Immacolata potrebbe portare i primi fiocchi di stagione a Milano e Torino

 

Potrebbero interessarvi anche questi nostri articoli

ATTENZIONE, anche nel weekend pericolo VENTO FORTE e MAREGGIATE !!

COP26: successo o flop? Le REAZIONI e gli SVILUPPI FUTURI

Un secolo di NEVE a ROMA

Ecco l'INVERNO PIU' GELIDO del millennio: vi STUPIRA' !!

Un WEEKEND dipinto di bianco, con la NEVE protagonista!



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 AGO
Cerchiamo di capire se grazie all'autunno usciremo finalmente da questa terribile siccità
15 AGO
Una perturbazione aggredirà con decisione il Nord e parte del Centro, accompagnata da numerosi temporali
14 AGO
Una nuova perturbazione favorirà un aumento dell'instabilità, soprattutto in alcune regioni
13 AGO
Piove poco e male: vediamo se ci sono le possibilità di un ritorno di piogge in grande stile al Nord
7 AGO
La siccità del 2022 potrebbe essere solo una delle prime che in futuro vedrà il Mare Nostrum: vi mostriamo una ricerca scientifica
16 LUG
In questi giorni temperature particolarmente alte osservate in molte regioni dell’Emisfero Nord
16 LUG
Era il 16 Luglio 2016, invece oggi...
5 LUG
Sono Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia