In pubblicazione il 14 OTT 2021

METEO ITALIA, ecco quando arriva LA NEVE sulle ALPI

L’Arco Alpino verrà imbiancato da una fredda perturbazione proveniente dal Nord Atlantico


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

Nei giorni passati le fredde correnti provenienti dai Balcani hanno portato un po’ di neve sull’Appennino Centrale, ma quando arriverà la prima imbiancata sulle Alpi? Ebbene, i modelli previsionali indicano la data della prossima probabile nevicata sulle zone alpine.


Prima della neve una fase stabile e asciutta

Dopo il passaggio dell’ultima perturbazione, nei prossimi giorni la situazione meteo in Italia risulterà in generale stabile e asciutta. Quindi pochissime piogge e, soprattutto, niente neve, anche perché a mancare non saranno solo le precipitazioni ma anche le temperature: tra domani (sabato) e lunedì infatti è atteso un rialzo termico che, per gran parte della prossima settimana, ci lascerà in eredità temperature al di sopra delle medie stagionali. La situazione però potrebbe tornare a cambiare durante il prossimo weekend, quello del 23-24 ottobre. 


La perturbazione della neve in montagna

In base alle proiezioni a lungo termine, nella parte finale della prossima settimana, sfruttando il corridoio che si formerà tra l’anticiclone delle Azzorre allungato sulla Penisola Iberica e un attivo vortice di bassa pressione situato sulle Isole Britanniche, una perturbazione proveniente dal Nord Atlantico potrebbe investire infatti le regioni settentrionali, dove porterebbe piogge diffuse accompagnate da nevicate sulle Alpi. La probabile giornata della neve sulle Alpi sarà quindi quella di sabato 23 ottobre: un passaggio veloce, che però potrebbe portare nevicate a tratti intense, anche al di sotto dei 1500 metri, anche se in generale non  si scenderà a quote inferiori ai 1000 metri. In base alle proiezioni dei modelli, in tal caso le nevicate più abbondanti andrebbero a interessare Trentino e Alto Adige, dove sono possibili accumuli fino a mezzo metro. Si tratta chiaramente di una proiezione a 7-8 giorni, e questo significa che il grado di attendibilità non può essere elevato e che, al contrario, tale scenario andrà confermato con le prossime uscite dei modelli previsionali: anche per questo vi invitiamo a seguite i nostri prossimi aggiornamenti.

 

Continua la lettura con ...

L'Artico DEVASTATO dai CAMBIAMENTI CLIMATICI 

Autunno senza problemi di ALLERGIA? Falso! Ecco perchè 

I modelli a volte SBAGLIANO: vero o falso?

Quando il mondo fu colpito dall’influenza nel 1957

Meteo ROMA, come sarà NOVEMBRE 2021

CAMBIAMENTO CLIMATICO: la Terra ha la febbre, un DECENNIO ROVENTE!



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

5 DIC
I modelli previsionali confermano scenari caratterizzati da un’importante fase di maltempo invernale
4 DIC
Ulteriori precipitazioni in arrivo sulla Campania con temperature in diminuzione
17 NOV
Forti temporali con nubifragi e grandinate
12 NOV
Le zone di Catania ed Agrigento quelle piu' colpite dai nubifragi, danni ingenti