In pubblicazione il 2 DIC 2021

METEO, le ultime novità sulla NEVE IN PIANURA al NORD, ecco quando arriva

I modelli indicano se in questa prima parte di dicembre ci saranno le condizioni meteo favorevoli a nevicate fino a quote molto basse


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

L’inverno, almeno quello meteorologico, che inizia già con il primo giorno di dicembre, è partito davvero frizzante, con freddo e nevicate fino a quote relativamente basse. Condizioni meteo invernali che, come spiegato anche in un nostro altro articolo, segneranno tutta la prima parte del mese: METEO: l’inverno parte FORTE! Freddo, gelate e neve.


Quindi, tra alti e bassi, un po’ di freddo caratterizzerà anche i prossimi giorni, favorendo nevicate fino a quote piuttosto basse. Dobbiamo quindi attenderci anche la neve in pianura, specie al Nord? I modelli danno indicazioni piuttosto chiare riguardanti le nevicate attese nel prossimo periodo. Vediamo allora cosa dobbiamo aspettarci .


Nuove correnti gelide in agguato

In questi ultimi giorni, rispetto al freddo di inizio settimana, le temperature sono risalite, ma non durerà molto: già nella giornata di domani (venerdì) le fredde correnti al seguito dell’ultima perturbazione ci faranno nuovamente assaggiare un po’ di freddo, almeno al Centro-Nord. Un’altra perturbazione in arrivo nel fine settimana invece spingerà sull’Italia più miti correnti occidentali, favorendo un nuovo temporaneo rialzo termico che però, già alla fine di domenica, lascerà il posto all’ennesima irruzione di fredde correnti polari. Quindi nuovo freddo, che questa volta coinvolgerà praticamente tutta l’Italia per l’intera prima parte della prossima settimana e, soprattutto, aprirà la strada a possibili sorprese di neve!   

Neve a bassa quota, probabile anche in alcune importanti città 

Grazie al freddo che a più riprese caratterizzerà le condizioni meteo, la neve in effetti non mancherà e in più occasioni, nei prossimi giorni, farà visita al nostro Paese. In particolare domani (venerdì) i fiocchi imbiancheranno il versante adriatico dell’Appennino Centrale oltre i 500-1000 metri: nevicate non particolarmente intense, ma che ribadiranno comunque il carattere invernale di questo inizio di dicembre. Dopo un sabato in cui i fiocchi si limiteranno a scendere pigri, in alcune fasi del giorno, sulle Alpi Occidentali oltre 1000-1300 metri, e poi domenica oltre 800-1300 metri su Appennino Centro-Settentrionale e interno della Sardegna, ecco che già lunedì 6 la neve si spingerà fino a quote collinari sull’interno del Centro mentre martedì 7, in un contesto di generale miglioramento del tempo, qualche nevicata residua è attesa su Appennino Meridionale e montagne della Sicilia. Le vere sorprese però potrebbero arrivare nella parte centrale della prossima settimana. In base alle proiezioni dei modelli infatti alla fine di mercoledì 8, dopo una giornata in generale fredda ma stabile, sull’Italia si affaccerà una perturbazione che spingerà sulle regioni settentrionali venti più miti e piovosi. Ecco allora che tra la fine di mercoledì 8 e la prima parte di giovedì 9, prima che le correnti tiepide riescano a spazzare via l’aria fredda dall’Italia, sono possibili delle nevicate fino a quote di pianura in Piemonte, Lombardia e Veneto, con i fiocchi a imbiancare anche le strade di città come Torino, Milano e Verona! Chiaramente, mancando ancora 6-7 giorni all’evento, la previsione mantiene un grado di incertezza importante, ma le possibilità di neve in pianura al Nord sono comunque concrete. 

 

Potrebbero interessarvi anche questi nostri articoli

COP26: successo o flop? Le REAZIONI e gli SVILUPPI FUTURI

Un secolo di NEVE a ROMA

Ecco l'INVERNO PIU' GELIDO del millennio: vi STUPIRA' !!



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 GEN
Secondo le proiezioni del 14/15 gennaio neve certa, ma per quelle odierne neve quasi no
16 GEN
Italia a metà strada tra due lobi opposti. Ecco le sorti a breve.
15 GEN
Italia nel mezzo di...due lobi opposti! Vediamo quando e che effetti avrà su di noi.
15 GEN
Le proiezioni a lungo termine suggeriscono la data per il possibile ritorno della neve sulle regioni settentrionali
19 DIC
Quante volte nel passato
18 DIC
Da dove deriva questo noto detto
18 DIC
Forte scossa di terremoto avvertita nella tarda mattina di oggi in Lombardia, con epicentro nella Bergamasca
13 DIC
Autentica devastazione. Una giornata terribile.