In pubblicazione il 4 AGO 2019

Meteo: nuova fiammata africana, caldo ed incubo 40 gradi

Dove e quanto, tutti i dettagli delle giornate anticicloniche ci ci attendono in settimana


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Nonostante una netta ripresa dei valori barici anche sulle regioni centrali e parte delle settentrionali, la nostra Penisola continua ad essere caratterizzata da diversi situazione meteorologiche. Le regioni del Nord verranno difatti condizionate dalle più fresche correnti atlantiche che attiveranno specialmente durante le ore diurne qualche cella temporalesca lungo i settori alpini più importanti.

Sulle regioni centrali ed in particolare su quelle meridionali (Isole Maggiori comprese) avremo invece l’alito rovente africano che continuerà a far fluire cospicui apporti di aria rovente dal nord Africa. 

Su quest’ultime aree la colonnina di mercurio durante i prossimi giorni tenderà a salire fino a sfiorare punte nuovamente sui 40°C. Ma andiamo nel dettaglio per capire quando e dove.

L’elemento saliente del prossimo periodo sarà quindi il caldo, un caldo a tratti intenso ed opprimente, quindi la nostra attenzione si sposta in particolare sulle due Isole Maggiori, ovvero Sardegna e Sicilia, ma non saranno esenti anche molto aree meridionali

Nelle prime 48 ore della nuova settimana, fino a martedì 6 agosto circa, i valori termici non subiranno variazioni di rilievo anche se al Sud è previsto un sensibile incremento delle temperature e inizierà a far più caldo rispetto al resto del Paese. 


La vera fiammata raggiungerà l’Italia nelle giornate di mercoledì e giovedì quando la parte avanzata della vasta area anticiclonica africana convoglierà masse d'aria roventi in risalita dal cuore del Sahara fin verso Sardegna, Sicilia, Calabria e Puglia, ove nelle aree interne toccheremo facilmente punte prossime ai 40°C

Massime in netto aumento anche sulle restanti aree del mezzogiorno ed in parte anche sulle aree tirreniche centrali. 

Ma quanto durerà?

La nuova fiammata avrà però una durata moderata e già definita, difatti nel prossimo weekend le temperature torneranno ad allinearsi con le medie del periodo.

La novità più rilevante la troveremo però sulle restanti aree italiane, ovvero al Nord, perché l'alta pressione non riuscirà a garantire una protezione pertanto inizieranno a fluire correnti più fresche atlantiche che attiveranno una vivace instabilità ad evoluzione diurna con valori termici in flessione ma senza eccessi.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

23 AGO
Inizia una lunga fase temporalesca al Centronord
21 AGO
Allerta arancione della Protezione Civile oggi e domani in Lombardia e allerta gialla su Piemonte, Toscana e Abruzzo
18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
22 AGO
Ma succede ogni anno e sembrerebbe non esserci nessun record
20 AGO
Forti raffiche di vento, operazioni difficili