In pubblicazione il 8 GEN 2019

Meteo: nuove nevicate al Centro Sud. Fiocchi anche a Cosenza e Foggia

In pianura su Marche e Abruzzo, in collina su Molise, Puglia, Basilicata, Sardegna, Calabria e Sicilia


Fonte Immagine: WXCHARTS

 

Nuovi fronti Atlantici carichi d’aria fredda dalla Scandinavia discendono sull’Europa centro orientale e, impattando sull'Arco Alpino, innescano nevicate veramente abbondanti sulle aree oltralpe tra Svizzera e Austria. 

L’Italia invece si presenterà anche per la giornata di domani, mercoledì 9 gennaio, divisa in due: un quadro prettamente stabile con dei fitti banchi di nebbia e foschie dense sulle regioni settentrionali, mentre un rapido peggioramento interesserà le aree centro meridionali, sotto scacco dalle correnti fredde che aggirando le Alpi raggiungeranno il Paese dai Balcani. L’instabilità tenderà difatti ad accentuarsi con il passare delle ore con un sensibile calo delle temperature più avvertibile sull’Adriatico ed al Sud, aree interessate da una tesa ventilazione di tramontana e grecale.

La nuova colata artica raggiungerà l’apice sull'Italia proprio in queste ore andando a scavare una depressione sui mari dell’Adriatico meridionale.

Verranno colpite dai fenomeni ancora le regioni del Mezzogiorno e dei settori centro orientali peninsulari, con nevicate a tratti intense che raggiungeranno le aree tra Marche e Abruzzo anche sino alle linee di costa, mentre a quote collinari su Molise, Puglia (Gargano e Murge) e Basilicata, sopra i 500-1000 metri invece tra Sardegna, Calabria e Sicilia.


Precipitazioni che proseguiranno fino a sabato, con possibili fioccate anche su città come Urbino, Fabriano, Macerata, Ascoli Piceno, Teramo, Chieti, con anche un probabile modesto accumulo a l'Aquila, Campobasso e Potenza. 

La dama potrebbe raggiungere, ma con ipotesi più remote, anche Cosenza, Altamura, San Giovanni Rotondo e Foggia durante le prime ore di giovedì e venerdì. 

A fine evento verranno imbiancati anche i rilievi della Sardegna, tra Barbagia e Gennargentu, con pioggia mista a neve su Nuoro nella serata del 10 gennaio. 



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
15 AGO
Il graduale ritorno dell’alta pressione renderà il tempo stabile, senza far salire eccessivamente le temperature
Correnti a 5500m fino al 17 agosto
14 AGO
Meteo 14-22 agosto.  Inizia il fresco atlantico ma poi di nuovo il caldo. Alla fine torna l'Atlantico
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola
9 AGO
Visibile da decine di chilometri la colonna di fumo nero. Fiamme dall’una di questa notte
8 AGO
In alcune zone del Pianeta i temporali sono particolarmente numerosi e i fulmini cadono molto più numerosi che altrove