In pubblicazione il 17 APR 2019

Meteo: Pasqua e Pasquetta senza piogge, guasto del tempo per il 25 aprile

Una perturbazione in discesa dalla Francia attiverà nuovi fenomeni a partire dal 23

Piogge previste per i prossimi 7 giorni
Piogge previste per i prossimi 7 giorni
Fonte Immagine: WXCHARTS

 

Il quadro meteorologico fino al 25 aprile, in considerazione delle imminenti festività pasquali, evolverà su due principali fasi: la prima, dalla giornata odierna fino al 22 di aprile, quindi per i giorni che ci porteranno al fine settimana compresa la giornata di Pasqua e Pasquetta, avremo il dominio dell’alta pressione nord africana che garantirà l’assenza quasi ovunque delle piogge. Anche grazie alla caratteristiche dell’alta pressione, avvertiremo un graduale aumento dei valori termici che culminerà sabato 20; nelle giornate del 21 - 22 avremo maggiori annuvolamenti sull'Italia per l’avvicinamento di una perturbazione di origine nord africana, che non porterà però fenomeni di rilievo ma solo una sostenuta ventilazione di scirocco tant'è che le temperature subiranno un’ulteriore brusco rialzo soprattutto sulle regioni meridionali ed anche sulle regioni tirreniche, portando la colonnina di mercurio quasi ovunque tra i 20 e 22 gradi, con punte di 23 - 25 gradi sui versanti di ponente, sull'Emilia Romagna, sulla Lombardia e all’estremo Sud.

Nella seconda fase, tra il 23 e il 25 aprile, una perturbazione in discesa dalla Francia innescherà un peggioramento del tempo un po’ più deciso, in particolare sulle regioni settentrionali e marginalmente anche su quelle meridionali, su quest’ultime per effetto della depressione in risalita dal Nord Africa; verranno pertanto generalmente risparmiate le regioni centrali.


Quindi nei giorni del 23 – 24 e 25 aprile sarà attesa una passata piovosa su quasi tutto il nord, con precipitazioni sufficientemente significative e abbondanti sull’arco alpino e sulla Val Padana a nord del Po’; le temperature sono previste in ulteriore aumento il 23 aprile in particolare sulle regioni adriatiche e su gran parte del centro sud per effetto dei forti venti di scirocco.

Successivamente a partire dal 24 - 25 i valori termici scenderanno nuovamente, per poi riportarsi in prossimità delle medie del periodo.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
15 AGO
Il graduale ritorno dell’alta pressione renderà il tempo stabile, senza far salire eccessivamente le temperature
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola
9 AGO
Visibile da decine di chilometri la colonna di fumo nero. Fiamme dall’una di questa notte
8 AGO
In alcune zone del Pianeta i temporali sono particolarmente numerosi e i fulmini cadono molto più numerosi che altrove