In pubblicazione il 24 OTT 2019

Meteo: ribaltone sull'Europa, arriva il freddo

Radicale cambiamento del contesto sul continente europeo, sarà un assaggio invernale in piena regola

Altezza dello zero termico nei primi giorni di novembre
Altezza dello zero termico nei primi giorni di novembre
Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

L'imminente peggioramento avrà ancora come caratteristica principale la sua lenta evoluzione per la presenza del coriaceo muro anticiclonico che ostacolerà l'avanzare della perturbazione; una situazione che permetterà al vortice depressionario di accumulare maggiore energia dalle acque calde del Tirreno e dalle correnti umide e molto miti in risalita dal Nord Africa.

Dall'altro lato invece avremo l'ondata "rovente" che insisterà ancora per qualche giorno sul continente europeo, tenuta in vita dal vasto promontorio anticiclonico d'origine subtropicale.

I prossimi giorni

Le precipitazioni si presenteranno sulle aree esposte molto intense. Allerta meteo attivata dalla Protezione civile su Sicilia, Piemonte e Liguria, regioni già colpite dal maltempo, in quanto i terreni ancora saturi potrebbero non gestire al meglio le precipitazioni persistenti e abbondanti.

L'area ciclonica si sposterà lentamente sul Mediterraneo centrale bloccandosi tra Isole Maggiori e Nord Africa, qui andrà ad assorbirsi gradualmente nel corso del fine settimana. Il maltempo pertanto continuerà ad insistere su Sardegna e Sicilia, mentre altrove il quadro meteorologico tornerà stabile con ampi spazi sereni.


Le temperature scenderanno di qualche grado per l'attenuazione dei flussi sciroccali, ma si posizioneranno ancora ben lontane dalle medie di riferimento del periodo.

Tendenza 

Un ribaltone potrebbe sopraggiugere negli ultimi giorni del mese, quando il quadro meteorologico subirà un drastico cambio di rotta per l'arrivo di una colata artica sul continente. I modelli previsionali continuano a confermare per inizio novembre un primo vero assaggio invernale, si tratterebbe però di un anticipo d'inverno e non del cambio stagione.

Ma che cosa cambia sul continente Europeo? Si attiiverà una rimonta anticiclonica che dalla Penisola Iberica si spingerà verso Nord, in direzione delle Isole Britanniche e si unirà ad una seconda struttura alto pressoria in imminente costituzione tra l'Islanda e la Groenlandia. Il binomio bloccherà il flusso Atlantico e favorirà di conseguenza una potente colata di aria fredda verso i settori meridionali europei, ove potrebbero giungere successivamente le prime nevicate a bassa quota coadiuvate da un crollo termico che getterà i valori ben al di sotto delle medie di riferimento.

Un'evoluzione comunque da confermare nei prossimi appuntamenti.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

12 DIC
Una parentesi invernale in piena regola. Previste nevicate anche in Val Padana; nubifragi al centro sud
12 DIC
Un'intensa perturbazione porterà una breve fase di forte maltempo invernale
10 DIC
Dopo un assaggio tipicamente invernale arriverà l’alta pressione nord africana
9 DIC
Una profonda depressione innescherà una decisa intensificazione dei venti sulla Liguria e sulle regioni centro-meridionali italiane
7 DIC
Scossa distintamente avvertita in città, magnitudo 3.7
6 DIC
Notte di ansia nella zona di Pozzuoli