In pubblicazione il 14 GEN 2019

Meteo: sensibile calo termico su tutta Italia. Cieli sereni per qualche ora

L'alta pressione delle Azzorre prenderà il comando della Penisola. Solo una breve parentesi (per il Centro Sud)


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

La perturbazione giunta sull'Italia nelle ultime ore della giornata di domenica, ma con effetti solo sulle regioni meridionali, abbandonerà la Penisola lasciando maggiore spazio all’anticiclone delle Azzorre che garantirà il bel tempo su gran parte del Territorio. 

La ventilazione rimarrà sempre moderata o forte, con locali ulteriori rinforzi sui settori adriatici meridionali e lungo i restanti settori ionici, ove disponendosi dai quadranti settentrionali potrebbero attivare anche burrasche su Puglia, Basilicata e Calabria, in particolare lungo i settori costieri.

Leggi anche: Maltempo: in arrivo venti forti anche su Puglia, Basilicata e Calabria

Dopo le temperature particolarmente miti (con punte persino di 20 gradi sulle coste liguri) delle ultime ore, seguirà un sensibile calo termico grazie al flusso di aria più fredda dal Nord Europa, sempre in seno alle correnti settentrionali. 


La flessione risulterà maggiormente incisiva sulle regioni centrali adriatiche e quelle meridionali, con differenze mediamente comprese tra i 4 ed i 6 gradi rispetto al giorno precedente.

Il tempo per la giornata di domani, martedì 15 gennaio 2019, si presenterà quindi nel complesso stabile sulle regioni centro settentrionali, con al più qualche foschia o banco di nebbia lungo le pianure durante le ore più fredde, in rapido assorbimento dalla mattinata; una residua variabilità interesserà la Puglia e la Calabria ionica, ma con fenomeni in rapido transito, seguiti da maggiori spazi sereni già dal pomeriggio.

Una maggiore variabilità per infiltrazioni più umide ed instabili subentrerà invece nella giornata di mercoledì, con deboli piogge in arrivo sui settori occidentali tirrenici dalla serata, preludio di un blando guasto del tempo.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

26 GIU
Temperature in calo tra venerdì ed il weekend, ecco dove.
26 GIU
Temperature eccezionali anche in Italia, in particolare sulla Val Padana occidentale
26 GIU
Temperature eccezionalmente alte per il mese, sarà una delle ondate di caldo più intense mai osservate a giugno
Africano al top tra il 27 e il 28 giugno
25 GIU
Concordo circa la data della sua fine i principali modelli