In pubblicazione il 30 GIU 2020

Meteo settimana 13-19 luglio . Ancora con poco anticiclone africano?

Tre imprevedibili e impreviste anomalie climatiche in atto, le probabili cause rinfrescanti


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

E’ ormai quasi certo che la settimana dal 6 al 12 luglio sarà molto meno calda ma più temporalesca di quella in atto. Solo su Piemonte e Lombardia potrebbero essere raggiunti valori fino a 32-33 °C.

Ma anche la settimana successiva potrebbe essere poco africana  e più atlantica

 

La pressione media prevista tra il 13  e il 19 luglio (immagine di copertina)

Le proiezioni settimanali ( tempo media su una data settimana)  del Centro europeo ECMWF e di quelli americano GFSE e CFS, i principali modelli mondiali più esperti nella lunga scadenza,

concordano nel prevedere ancora,  prevalenza di  fresche correnti atlantiche da Nordovest verso i Balcani. L’anticiclone Nord africano è invece timidamente proteso verso la Spagna e verso il Sud della Francia e quindi potrebbe al più le nostre regioni di Nordovest.

Le temperature previste

Temperature al di sotto della media  sulle  regioni adriatiche e al Sud il che conferma quanto già lasciato intravedere dalla circolazione prevista. Ovvero le fresche scorrenti atlantiche si dirigono verso i Balcani e da qui sfociano in parte sulle regioni adriatiche al Sud

 

La piovosità prevista

Le perturbazioni dirette verso i Balcani  dovrebbero portare piovosità (temporali) al di sopra della media climatica del periodo su Emilia, Romagna, Triveneto.

 Piovosità normale invece sul resto d’Italia, il che significa frequenti e temporali pomeridiani soprattutto regioni alpine e relative aree zone pedemontane,  Appennino centro/settentrionale

 

Luglio  2020  meno rovente del previsto? Le 3 probabili cause.


  • la Niña

Su lato centro-orientale del Pacifico tropicale è in atto un evento di Niña (anomalo raffreddamento delle acque superficiali più di -0.5 °C), un evento che fino qualche settimana fa veniva dato per improbabile in questa estate

 

 

  • Acque del Mediterraneo più fredde della norma

Il mare influenza, con la temperatura delle sue acque superficiali,  anche le temperature medie della vicina terraferma almeno fino 20-25 km dalla costa. Ebbene in questo mese luglio 2020, contrariamente agli altri anni, le acque del Mediterraneo sono più fredde della norma

 

 

  • le temperature delle acque nel Golfo di Guinea

Da tali temperature dipende la maggiore o minore invadenza estiva verso l’Italia da parte dell’anticiclone africano.

Attualmente tali temperature sono ancora più calde della norma.

 

Ne consegue che  è più ridotta la differenza di temperatura con l’entroterra sahariano, il che rallenta  la normale penetrazione  dei monsoni estivi verso l’interno del Nord Africa.

Ma ciò provoca un minore spinta verso Nord dell’ITCZ , relativa cella di Hadley e annesso anticlone Nord Africano



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

14 LUG
Cosa c'è di vero sulla (Possibile) ondata di caldo a fine mese? E agosto, come sarà? Possiamo già dare qualche delucidazione?
13 LUG
Continua il periodo caratterizzato da clima gradevole e caldo senza eccessi su tutto il paese.
12 LUG
Settimana gradevole per le regioni centro-meridionali. Sole sulle coste, temporali qua e là sui rilievi, caldo normale e niente afa
10 LUG
Allerta arancione in Lombardia: gialla su diverse regioni del Nord
13 LUG
Continuiamo il nostro viaggio attraverso i climi dell’Europa analizzando quello di questi due paesi dell’Europa Orientale
13 LUG
Distintamente avvertita dalla popolazione
12 LUG
E' proprio grazie alle loro eruzioni di qualche milione di anni fa che l’atmosfera ha la attuale composizione chimica...