In pubblicazione il 20 SET 2021

METEO: TROMBE D'ARIA. Un vento sempre più FREQUENTE: Ecco come DIFENDERSI

Un decalogo di difesa qualora ci si trovasse di fronte a un tornado


Fonte Immagine: pixabay, modificata

METEO ESTREMO

Le trombe d’aria o tornado sono il fenomeno meteorologico più violento, perché scatenano venti fino a 100-200 km/h in Italia, per fortuna non come quelle molto più devastanti degli USA, ove i venti raggiungono anche i 300km/ora! Per di più, negli ultimi 20 anni la loro frequenza nel nostro paese è più che raddoppiata, ma il 2021 ha appena raggiunto un record: domenica 19 settembre sono state osservate ben 7 trombe d’aria (VI INVITIAMO A LEGGERE IL NOSTRO APPROFONDIMENTO). Mentre una volta non si verificavano più di 30-40 trombe d’aria ora se ne osservano almeno un centinaio e il loro numero è in costante crescita. Avete letto: Le previsioni per OTTOBRE 2021, autunno che INCOMBE sulla Penisola


Siete contenti che le giornate si accorcino?


Perché più frequenti

Le trombe d’aria sono sempre collegate ad un temporale, ma mentre la maggior parte dei temporali sono composti da un’unica cella (piccola) alcune fenomenologie chiamate SUPERCELLE possono scatenare fenomeni meteo estremi.Ecco allora un decalogo sul come comportarsi nel caso malaugurato in cui si dovesse incappare nel temibile fenomeno: 
Leggi pure: gli URAGANI possono DEMOLIRE il PIL di uno STATO!

Ma l’ESTATE è davvero FINITA? Ecco il responso

In casa

Stare lontani da porte e finestre, in genere facilmente frantumate dalla violenza del vento;

Non rifugiarsi in mansarda perché anche il tetto viene di solito divelto dalla furia del vento;

Intanarsi ai piani più bassi, in cantina o in taverna;

staccare gli interruttori della luce e del gas per evitare corti circuiti e perdite di gas, a seguito dei danni provocati dal vento;

non toccare i rubinetti dell’acqua perché i fulmini della nube temporalesca che genera la tromba, si propagano anche attraverso le condutture metalliche;

quando finisce il CALDO ANOMALO, ecco le novità

OTTIME NOTIZIE per le Alpi, ecco la prima NEVE in ARRIVO

Fuori casa…

non ripararsi in prossimità di alberi, pali alti, strutture metalliche, distese liquide, perché attirano i fulmini;

non ripararsi a ridosso dei muri perimetrali delle case o delle strade perché possono crollare sotto l’enorme spinta del vento;

non rifugiarsi in strutture prefabbricate - come quelle, ad esempio di molti centri commerciali - perché in genere non  sopportano la furia del vento di una tromba d’aria;

abbandonare immediatamente auto o roulotte perché possono essere trascinate via dal vento;

in mancanza di più idonei rifugi, distendersi supini a terra, possibilmente negli avvallamenti più profondi del terreno, coprendosi la testa con le mani.

CAMBIAMENTI CLIMATICI: troppo RAPIDI, animali e piante SOFFRONO!

il legame tra FULMINI e GLOBAL WARMING

 

DATE PURE UNA LETTURA A QUESTI INTERESSANTI APPROFONDIMENTI!

STRESS DA RIENTRO: uffa, sono FINITE le VACANZE!

ritorna l'ANTICICLONE AFRICANO! Caldo sì, anche se...

ci sono FULMINI anche su GIOVE e sono SPAVENTOSI!

SICCITÀ ESTIVA ESTREMA IN EMILIA-ROMAGNA, una delle più intense della storia

ZANZARE: proliferazione col METEO di questi giorni. Ecco come LIBERARSENE

Terra e Giove, a ciascuno i suoi fulmini

La sindrome da RIENTRO. E voi ce l'avete avuta?

COME SARA' SETTEMBRE? leggetelo...

Ci si abbronza VESTITI. SI o NO? La risposta vi LASCERA' SORPRESI

Novembre 2021 sarà influenzato dalla Niña? Ecco le IMPORTANTI CONSEGUENZE

Le giornate si ACCORCIANO, inizia la stagione dell'INFELICITA'. E voi, siete contenti?

SITUAZIONE EUROPEA INCREDIBILE!  in una UNICA MAPPA

Vacanze in MONTAGNA. A chi fa bene il clima d'alta quota?

L'anticiclone africano ci COINVOLGE sempre di PIU'! Lo conferma uno STUDIO

Fa più morti IL CALDO O IL FREDDO? La risposta è INCREDIBILE



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

28 NOV
La settimana in arrivo vedrà l’arrivo della prima ondata di freddo della stagione, piogge diffuse e nevicate anche a bassa quota
28 NOV
L’aria artica arrivata sull’Italia farà sentire i suoi effetti, dando alle condizioni meteo delle caratteristiche tipicamente invernali
27 NOV
Oramai è fatta: primo round invernale del nuovo semestre freddo!
27 NOV
L’arrivo di correnti molto fredde causerà un sensibile abbassamento della quota delle nevicate
17 NOV
Forti temporali con nubifragi e grandinate
12 NOV
Le zone di Catania ed Agrigento quelle piu' colpite dai nubifragi, danni ingenti
30 OTT
l super ciclone ha lasciato la Sicilia. Una nuova perturbazione atlantica giunta al Nordovest