In pubblicazione il 16 GEN 2020

Meteo weekend: novità invernali allevieranno lo smog nei bassi strati

Una maggiore dinamicità aiuterà ad allentare la morsa dell'inquinamento sulle pianure e lungo le vallate interne

Le precipitazioni previste per il weekend
Le precipitazioni previste per il weekend
Fonte Immagine: WXCHARTS

Fino al weekend il quadro meteorologico resterà sostanzialmente stabile con pochi annuvolamenti localizzati per lo più sulle coste della Liguria centro-orientale, alta Toscana e sulla Val Padana, specie nei settori emiliano-romagnoli, aree ove saranno possibili deboli piovaschi con cieli grigi anche durante le ore centrali del giorno.
Qualche nube caratterizzerà anche le giornate della Sardegna occidentale, del Gargano, della Sicilia tirrenica e della Calabria meridionale, ma senza fenomeni degni di nota. Ampi spazi sereni con clima nel complesso mite sul resto d’Italia.


Alle porte del fine settimana si inizieranno ad avvertire i primi effetti della parte avanzata del fronte atlantico, con un modesto peggioramento sulle Alpi occidentali e sulla Liguria, ove avremo precipitazioni dalla serata di venerdì, in graduale estensione al Piemonte, parte della Lombardia, e sui settori più occidentali emiliani. Qualche fioccata interesserà l’arco alpino dai 800-900 metri di quota e l’Appennino settentrionale dai 1200 metri.


Nella giornata di sabato il maltempo raggiungerà il Triveneto, l’Emilia Romagna, gran parte del Centro Italia ed il basso versante tirrenico; quota neve in calo con fiocchi fin sui 500-600 metri tra Alpi Orientali e dorsale appenninica settentrionale.
L’aria più fredda verrà sospinta dalla vivace ventilazione nord-orientale, che dalle prime ore di sabato apporterà un calo termico a tratti sensibile sulle regioni settentrionali e sui versanti adriatici più esposti. 

Un flusso che continuerà anche nei primi giorni della nuova settimana, mantenuto in vita dalla depressione centrata sul Nord Africa. Gli effetti andranno gradualmente a scemare entro la metà della prossima settimana, quando si avranno contributi più miti nord-africani richiamati dall’affondo del vortice ciclonico tra l'Algeria ed il Marocco. 



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

16 GEN
Un'altra perturbazione raggiungerà l'Italia e farà sentire i suoi effetti soprattutto nella seconda parte del giorno
16 GEN
Neve a bassissime quote in arrivo tra alcuni giorni.
15 GEN
Gelide correnti artiche protagoniste, con condizioni meteo tipicamente invernali
15 GEN
Grazie al continuo miglioramento delle previsioni meteo e a strumenti che consentono di anno in anno una più efficace raccolta ed elaborazione delle informazioni, il dato meteo è oggigiorno assai prezioso per svariate attività
10 GEN
Valori ESTIVI in Sicilia, alle prese con un'onda calda in pieno gennaio!
7 GEN
La Niña potrebbe portare più freddo e più neve, condizioni quasi normali per la stagione