In pubblicazione il 7 FEB 2019

Neve anche lungo le coste tra il 13 e il 15 febbraio?

Probabile, secondo i due principali modelli mondiali 


Fonte Immagine: GFS

 

Nuova ondata di aria  dal circolo polare tra il 13 e i 16 febbraio sull’Italia, dopo la parentesi piovosa tra il 10 e il 12 febbraio. 

Immagine di copertina: la colata di aria artica alle ore 13.00 di mercoledì 13 febbraio (modello GFS).

Schermata%202019-02-07%20alle%2015_46_30.png

Altra ondata di freddo polare

Un brusco cambio di rotta da parte di tutti i modelli nella giornata del 7 febbraio e confermato anche l’8 febbraio dai 2 modelli più esperti nelle previsioni “medium range”, quello americano GFS e quello europeo ECMWF.

Le correnti artiche raggiungeranno prima i Balcani e da qui si riverseranno poi sull’Italia con  forti venti di Bora e di Tramontana sulle regioni adriatiche e al Sud.

Nel sorvolare l’Adriatico tali correnti si caricheranno di un po’ di umidità, che poi scaricheranno sotto forma di nevicate deboli fino a quote molto basse sul versante Adriatico dell’Appennino centro-meridionale.


Anzi, i due principali modelli prevedono neve persino lungo le coste delle Basse Marche, dell’Abruzzo  e del Molise.

Immagini: neve prevista per il giorno 13 dal modello GFS

19021400_0706.gif

Dal modello Europeo 

Schermata%202019-02-07%20alle%2016_52_46.png

Mancano ancora 7 giorni all’ipotizzato evento nevoso  fino alle coste pertanto, pur restando molto probabile l’arrivo della neve sui rilievi del Centrosud, sarà ancora il caso di attendere conferme nei prossimi giorni per la neve anche lungo le coste.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

15 FEB
Alta pressione protagonista, aria molto mite sulle Alpi
14 FEB
L’evoluzione in quattro distinte fasi fino al 23 febbraio. Periodo poco dinamico
12 FEB
L’alta pressione guadagna ulteriore spazio sul Mediterraneo
15 FEB
Tendenza meteo fino metà mese, tra poco online
12 FEB
Danni pesantissimi nel Nord del Paese
12 FEB
Mareggiate lungo le coste esposte. Una nuova perturbazione proveniente dall’Europa nord-orientale, giungerà nella giornata di domani