In pubblicazione il 30 DIC 2018

Neve in arrivo tra il 3 e il 6 gennaio. Ormai probabile all’85/90%

Neve sul 50% circa d’Italia. Aggiornato al 30 dicembre

temperature previste alla quota di 1500m il 4 gennaio
temperature previste alla quota di 1500m il 4 gennaio
Fonte Immagine: GFS a cura dei weatheronline

 

Tutti i modelli principali, esperti nelle previsioni a media scadenza (fino 10-15gg) concordano ormai circa l’arrivo di aria gelida artica, costretta ad uscire dal circolo polare dietro la spinta di un possente anticiclone Siberiano-Aleutine, il quale fino a 2 giorni fa aveva un valore centrale di pressione  al livello del mare di ben 1065 hPa.

In arrivo sull'Italia aria dall’Artico ma non siberiana

L’aria artica non sarà  di provenienza siberiana, perché  deriva dalla Groenlandia e dopo avere raggiunto la Scandinavia, discenderà verso Sud verso i Balcani.

Da qui poi irromperà sull’Adriatico alla fine del 2 gennaio. Una frazione più modesta dell’aria artica, dopo avere aggirato le Alpi ad Ovest, irromperà nel Mediterraneo occidentale come venti di Maestrale, interessando poi Sardegna e le regioni del Basso Tirreno.

Le correnti fredde insisteranno al Nord fino al 5 gennaio, su Medio Adriatico e al Sud, fino al 7 gennaio.

Immagine: correnti a 5500 m mediate tra il 3 e il 7 gennaio (modello GFS)

Dove nevicherà tra il 3 e il 7 gennaio

Là dove le temperature alla quota di 1500m scenderanno sotto 5 gradi.

Immagine di copertina: temperature previste alla quota di 1500m il 4 gennaio


e nello stesso tempo lì sono previste precipitazioni.

Immagine: precipitazioni cumulate previste tra i 3 e i 7  gennaio (in mm).

Dove nevicherà

Basta osservare la mappa sotto.

Nevicate su regioni del Medio Adriatico, Isole e al Sud fino alle coste..

Accumuli fino a 40 cm solo di rilievi abruzzesi e Nebrodi.

Nord Italia invece a secco a parte nevicate fino fondovalle sulle Alpi di confine.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 GEN
Correnti Atlantiche tornano progressivamente a fluire sul Mediterraneo
Correnti a 5500m tra il 20 e il 23 gennaio
15 GEN
Le proiezioni odierne confermano la nostre ripetute previsioni al riguardo
14 GEN
L'alta pressione delle Azzorre prenderà il comando della Penisola. Solo una breve parentesi (per il Centro Sud)
14 GEN
Ulteriore rinforzo dei venti dai quadranti settentrionali, anche sui settori adriatici meridionali e lungo i restanti settori ionici
15 GEN
Forte scossa di terremoto avvertita dalla popolazione. Gente in strada su tutta la costa Romagnola
Raffiche di vento in km/ora il 14 gennaio
14 GEN
E' giunto il Foehn in Val Padana