In pubblicazione il 5 MAR 2019

Nubi in arrivo sulle regioni settentrionali, piogge a fine giornata

Continuerà a splendere il sole su parte del Centro e sul Sud Italia. Temperature in forte aumento


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Una maggiore influenza umida Atlantica porterà le prime nubi sulle regioni settentrionali. I cieli nel complesso sereni verranno presto sostituiti da annuvolamenti a tratti compatti; sulle restanti aree della Penisola resisterà invece l’anticiclone, in particolare sulle regioni centro-meridionali. 

Ecco allora che la presenza dell'alta pressione incentiverà un ulteriore aumento delle temperature nonostante siano già di 3 o 4 gradi al di sopra della media, arrivando a toccare picchi di 6 - 7 gradi rispetto ai valori di riferimento per questo periodo al Sud ove avremo difatti una maggiore influenza dell'anticiclone nordafricano.

A fine giornata di domani, mercoledì 6 marzo, sono attesi i primi fenomeni su Piemonte e Lombardia occidentale, con deboli fioccate sulle Alpi oltre i 1300 metri di quota. Piovaschi non saranno esclusi anche sulla Toscana settentrionale dalla tarda serata, mentre altrove continuerà a splendere il sole.


Il vasto campo anticiclonico resterà l’assoluto protagonista sul Mediterraneo meridionale, relegando le poche interferenze instabili sulle regioni settentrionali. 

I valori massimi sfioreranno facilmente i 20 gradi su Emilia e Abruzzo, con picchi fino a 20 - 25 gradi sulla Puglia, regioni Ioniche e Isole Maggiori



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

Temperature alla quota di 1500m circa previste per la fine del 3 giugno
25 MAG
Il grande assente del momento e la delusione dei cladofilli
24 MAG
Continua la fase piovosa e relativamente fresco. All'orizzonte però si intravede la possibilità di un primo cambiamento dello scenario meteorologico
24 MAG
Ecco perché piogge e fresco insistono ormai da 2 mesi. Occhio alla legge di compensazione!
Satellite alla ore 09.00 di venerdì 24
24 MAG
Anticiclone africano ancora... in lista di attesa
23 MAG
Ancora molti temporali, anche di forte intensità
22 MAG
Sisma avvertito tra piacentino e parmense
22 MAG
Imponente frana a causa delle continue precipitazioni