In pubblicazione il 18 FEB 2020

Ondata di aria polare a fine febbraio

Freddo e neve su quasi tutta Europa. E in Italia?


Fonte Immagine: weatheronline

 

Il vortice polare, ora ben ricompattato entro il circolo polare, nei prossimi giorni - e più precisamente intorno al 21-22 febbraio -  uscirà di nuovo dalla sua tana proprio sul lato  europeo, a seguito del riscaldamento stratosferico in atto entro il circolo sul lato opposto appunto all’Europa.

Pertanto è previsto che tra il 25 e il 27 febbraio una nuova ondata di freddo polare invaderà tutta l’Europa (immagine di copertina).

 

Gli effetti della nuova ondata di aria polare sull’Europa

  • Le temperature crolleranno su tutto il Continente,
  • nuova mitragliata di venti oltre 100km/ora sul Nord Europa
  • nevicate anche in pianura su gran parte dell’Europa


 

E sull’Italia?

 La nuova ondata di aria polare dopo avere raggiunto il Sud della Francia e le Alpi, invece di entrare nel Mediterraneo occidentale seguirà la stessa traiettoria delle precedenti ondate  in febbraio. Infatti si sposterà rapidamente verso Est, interessando la nostra penisola con freddi ma sterili venti da Nord e poi da Nordest .

Effetti sull’Italia

  • deboli nevicate solo sul versante adriatico dell’Appennino centrale
  • calo delle temperature di 5-7 gradi ma non verrà avvertito come freddo perché le correnti settentrionali riporteranno quasi nella norma le temperature dopo la forte scaldata prevista tra i 22 e il 24 febbraio



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

4 APR
A cura del Dott. Alfio Giuffrida, Fisico nonché Meteorologo e scrittore
2 APR
Il mese di aprile potrebbe ancora mostrare qualche segnale di incertezza
2 APR
Si volterà pagina già dal weekend, quando le temperature riprenderanno a salire sensibilmente
3 APR
Migliaia e migliaia di vittime nel nostro continente, con Italia e Spagna a pagare il conto tragicamente più elevato; possibile legame con le condizioni climatiche
3 APR
I dati mostrano un leggero miglioramento della situazione, con la curva dei contagi che, soprattutto al Nord, comincia a rallentare
31 MAR
La grande metropoli americana è oramai al collasso e in aiuto giunge anche la nave ospedale della Marina Militare Americana