In pubblicazione il 6 MAR 2019

Piogge e nevicate al Nord, ancora prettamente stabile al Sud

Una perturbazione Atlantica sfiora il Nord Italia portando una breve parentesi di maltempo


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Il vasto campo anticiclonico presente sul Mediterraneo centro meridionale ha lasciato maggiore spazio all’invadenza atlantica, un flusso di correnti più umide e fresche che hanno generato un nuovo peggioramento del quadro meteorologico sulle regioni settentrionali e sull’alta Toscana. 

Perturbazioni che al momento non hanno più il freno imposto dal muro alto pressorio sul continente e si ritrovano libere di scorrere sull’Europa sospinte dall’ampia circolazione ciclonica ubicata tra la Scandinavia e le Isole Britanniche. 

L’Italia si troverà, grazie alla ritirata dell’alta pressione sui settori più meridionali del Mediterraneo, in piena zona di confluenza fra i flussi più umidi ed instabili e l'anticiclone nord africano. La nostra Penisola vedrà quindi condizioni meteo diametralmente differenti, ma avremo però un lato positivo: la nuova ondulazione Atlantica - anche se in questa prima fase lambirà solo il Settentrione - porterà precipitazioni abbondanti laddove la siccità iniziava a rappresentare un serio problema.


La giornata odierna, giovedì 7 marzo, verrà perciò rappresentata da un quadro meteorologico instabile con maltempo sui settori nord occidentali, Lombardia, Trentino, Veneto e alta Toscana, ove non saranno esclusi fenomeni a tratti intensi e nevicate oltre i 1300 metri di quota sulle Alpi. Spazi sereni insisteranno sulle restanti aree del territorio nazionale, con al più possibili annuvolamenti in transito ma senza fenomeni degni di nota.

Il contributo sub-tropicale contribuirà però a mantenere i valori termici decisamente superiori alle medie di riferimento, con punte che localmente potrebbero sfiorare i 25 gradi per effetto dei venti sostenuti di favonio sciroccali.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

Temperature alla quota di 1500m circa previste per la fine del 3 giugno
25 MAG
Il grande assente del momento e la delusione dei cladofilli
24 MAG
Continua la fase piovosa e relativamente fresco. All'orizzonte però si intravede la possibilità di un primo cambiamento dello scenario meteorologico
24 MAG
Ecco perché piogge e fresco insistono ormai da 2 mesi. Occhio alla legge di compensazione!
Satellite alla ore 09.00 di venerdì 24
24 MAG
Anticiclone africano ancora... in lista di attesa
23 MAG
Ancora molti temporali, anche di forte intensità
22 MAG
Sisma avvertito tra piacentino e parmense
22 MAG
Imponente frana a causa delle continue precipitazioni