In pubblicazione il 9 NOV 2019

Piogge torrenziali domenica 10, lunedì 11 e soprattutto martedì 12. Rischio eventi estremi

Quali le aree più a rischio


Fonte Immagine: weatheronline

 

Un profondo vortice di bassa pressione  (ciclone) è in formazione  in prossimità delle Isole Baleari,  attivato dal contrasto termico tra acque più calde sui mari ad  EST  della Spagna  e l’aria più fredda giunta  dal Nord Atlantico

IL vortice di bassa pressione, tra domenica 10 e martedì 12, si sposterà  verso la Sardegna poi verso il basso Tirreno e infine il Medio Tirreno,  investendo con forti e piovosi venti meridionali, dapprima domenica 10, la Sardegna, poi lunedì 11 le regioni di ponente, la Calabria e la Sicilia e infine, martedì 12, il ciclone, al top della sua intensità, spalmerà piogge abbondanti su tutta l’Italia. 

Di conseguenza anche le aree suscettibili piogge torrenziali saranno via via in crescendo in estensione: Dapprima, domenica,  la Sardegna, poi lunedì la Calabria e al Sicilia. e,  martedì, mezz’Italia (regioni di Nordest, Isole e tutto il Sud). 

 

Quale la probabilità eventi  di piovosi estremi 

Allo scopo sima ricorsoi ad un indice elaborato dal Centro meteo  europeo ECMWF, denominato EFI (extreme Forecat index = previsione di eventi meteo estremi) . 

L’indice EFI dà una stima di quanto la probabilità di previsione di pioggia si scostano dalla probabilità media statistico-climatica del periodo.. 


 

Dove e quando più probabili eventi piovosi estremi

Un valore EFI maggiore o uguale 0.8  indica  di solito una buona  probabilità di eventi piovosi estremi. 

Dalla immagine allegata si arguisce che domenica sono possibili eventi estremi in Sardegna, lunedì in Sicilia- Calabria e, martedì su Sud Sicilia, regioni ioniche, Ferrarese, Basso Veneto 

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

12 DIC
Una parentesi invernale in piena regola. Previste nevicate anche in Val Padana; nubifragi al centro sud
12 DIC
Un'intensa perturbazione porterà una breve fase di forte maltempo invernale
10 DIC
Dopo un assaggio tipicamente invernale arriverà l’alta pressione nord africana
9 DIC
Una profonda depressione innescherà una decisa intensificazione dei venti sulla Liguria e sulle regioni centro-meridionali italiane
7 DIC
Scossa distintamente avvertita in città, magnitudo 3.7
6 DIC
Notte di ansia nella zona di Pozzuoli