In pubblicazione il 29 LUG 2021

Previsioni prossimi giorni: tempesta di caldo, termometri fino a 45 gradi al Sud

Al via una fase rovente africana. Refrigerio in arrivo dal 5 agosto? Ecco quando è prevista la fine del caldo


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

Nel corso di queste ore vivremo una nuova violenta ondata di calore la quale determinerà un aumento delle temperature molto sensibile. Solo parte delle regioni settentrionali si salveranno dalla roventata subtropicale, principalmente Alpi e Prealpi, ove continueranno invece temporali molto intensi.


Analisi

Il territorio si appresta a passare quindi da un fenomeno estremo all'altro: dalle rovinose grandinate al grande caldo, quello davvero molto intenso. Un fenomeno, la grandine, in aumento sia come frequenza che come intensità, dovuto proprio ai più forti contrasti termici che possono innescarsi tra le masse d'aria provenienti dal Nord Africa e quelle più fresche atlantiche, creando un vero e proprio terreno di guerra sul nostro Paese. Come già accennato, le correnti africane sono divenute quasi normali, ma a contatto con l'aria oceanica forniscono enormi quantità di energia, ovvero carburante utile per la formazione di pericolosissime celle temporalesche che possono scatenare tempeste elettriche, forti colpi di vento, nubifragi e grandine di grosse dimensioni.


Ma ad oggi la notizia più importante verrà rappresentata dal caldo, atteso molto intenso, decisamente fuori dai normali ranghi dell'estate mediterranea. Ad accompagnare i valori termici elevati, sarà anche la condizione dei cieli italiani, in quanto assumeranno una colorazione lattiginosa dovuta alla grande quantità di polveri in sospensione sospinte dai venti in arrivo dal cuore del Sahara. Difatti, non si tratterà di una semplice elevazione dell'anticiclone africano, ma di una vera e propria espansione di masse d'aria bollenti dal deserto verso il Mar Mediterraneo.

Scenario barico europeo al momento bloccato

L'assetto atmosferico generale sullo scacchiere europeo è letteralmente bloccato. Una situazione dettata dalla particolare disposizione dalla corrente a getto (meglio conosciuta come jet stream), una delle cause del persistere di condizioni atmosferiche spesso inalterate per settimane, come in questo caso il caldo persistente.
L'attuale disposizione mantiene difatti attiva un'ondulazione che spinge aria oceanica verso la penisola iberica, ed innesca conseguenti risposte subtropicali che traghettano verso l'Italia continue bolle d'aria molto calda dal Sahara. La corrente a getto non resterà però troppo lontana dal nostro Paese, perché continuerà difatti a lambire le regioni settentrionali innescando condizioni favorevoli allo sviluppo di sistemi temporaleschi pomeridiani.

Caldo estremo

Il weekend in arrivo, quello a cavallo tra gli ultimi giorni di luglio ed i primi di agosto, vedrà delle condizioni meteorologiche estreme. Il caldo toccherà livelli molto alti su diverse località del Sud e delle due isole maggiori ove i termometri potrebbero spingersi facilmente sui 40°C, anche se sarà localmente possibile sfiorare massime sui 45°C, in particolare sulla Sicilia.
A completare il quadro meteo climatico, oltre al pulviscolo sahariano già accennato, avremo anche elevati tassi di umidità relativa che accenderanno situazioni di afa opprimente.

Su parte delle aree settentrionali, ove la protezione anticiclonica non sarà convincente e le infiltrazioni atlantiche proseguiranno indisturbate, continueranno invece a svilupparsi nuovi violenti temporali che contribuiranno oltretutto a mantenere temperature nettamente più basse rispetto al resto d'Italia. Non mancheranno su quest'ultime fenomeni atmosferici anche intensi accompagnati da forti colpi di vento, rovesci temporaleschi e grandinate di grosse dimensioni.

Novità nei primi giorni di agosto

Sarà proprio la corrente a getto a portare il refrigerio in Italia. Già da domenica inizierà a muoversi qualcosa, le infiltrazioni atlantiche potrebbero difatti indebolire il bordo occidentale dell'alta pressione consentendo una maggiore estensione dei fenomeni che raggiungeranno anche la Sardegna e l'alta Toscana. Fenomeni, comunque, meno intensi rispetto a quelli in evoluzione al Nord.
Le correnti oceaniche, spinte dalla corrente a getto, continueranno la propria corsa verso Sud nel corso dei prossimi dieci giorni, affonderanno sui settori meridionali del continente.
Anche se al momento non è all'orizzonte una vera e propria rottura estiva, le blande infiltrazioni saranno sufficienti per portare un po' di refrigerio generalizzato e relegare l'alito rovente africano entro i propri confini nei pressi del Nord Africa, ma purtroppo il classico rovescio della medaglia sarà rappresentato dai violenti temporali che localmente potranno creare disagi importanti.

 

Approfondimenti

METEO ESTREMO: quando il CALDO diventa una CATASTROFE NATURALE

Clima, il LUGLIO più CALDO di sempre

FUTURO CATASTROFICO: Il CAMBIAMENTO CLIMATICO modificherà anche le ONDE del mare

CURIOSITA PAZZESCA: Cambia il clima, per l’isola di ROBINSON CRUSOE un futuro SENZA ACQUA

INCREDIBILE SCOPERTA!! La storia del Mediterraneo raccontata dalle conchiglie

TERRIFICANTE: Riserve globali di ACQUA DOLCE in pericolo a causa del CAMBIAMENTO CLIMATICO

ALLARME! Per il MEDITERRANEO un futuro CATASTROFICO fatto di CALDO e SICCITA’

ATTENZIONE A CHI GUIDA: cambiare le gomme in estate!!

GLOBAL WARMING DEVASTANTE: Il livello dei mari sale più velocemente del previsto

PESSIMO FUTURO: grossi guai per i raccolti

Quanto pesa un nuvola? La risposta è INCREDIBILE E INASPETTATA!

Caldo e freddo. Quale fa più vittime? La risposta è SORPRENDENTE e vi SORPRENDERA!!

Trombe d'aria, TORNADO, BOMBE D'ACQUA E DI GRANDINE: le distinzioni DA SAPERE

Le nostre estati tra dieci anni. Quanto saranno CALDE? Le PROIEZIONI NON SONO ROSEE

Caldo rovente in luglio. Ecco quanti giorni probabili sulla Vostra Città! I dati vi STUPIRANNO

Le nostre estati tra dieci anni. Quanto saranno calde? LA RISPOSTA FA PAURA!

Vaccini anti COVID. Le bufale secondo il Ministero della Salute

VARIANTE DELTA, si possono ammalare anche i VACCINATI? Le parole dell'esperto

Il TERRORE del TEMPORALE è più comune di quanto si pensi! e voi ce l'avete??



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

18 SET
Le temperature rimangono insolitamente alte soprattutto al Sud e Isole, ma i modelli previsionali vedono già la fine del caldo
17 SET
Le giornate di Sabato e Domenica di metà Settembre vedranno temperature costanti e piogge diffuse al Centro-Nord
17 SET
Cinque giornate veramente piovose al Nord, cinque al Centro, una sola Sud, tre in Sardegna
7 SET
La quasi totale assenza di precipitazioni da inizio Estate e una precedente carenza storica di piogge primaverili hanno causato una delle Estati più secche di sempre nella regione dell’Emilia-Romagna
1 AGO
Una situazione purtroppo sempre più comune (e preoccupante!)