In pubblicazione il 15 MAR 2021

Settimana invernale, tornano GELO e NEVE

Diversi impulsi di aria gelida di origine polare scivoleranno fin sul Mediterraneo caratterizzando fortemente le condizioni meteo


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

Inizia oggi una settimana dal sapore decisamente invernale. Dalle alte latitudini infatti si stanno gia muovendo dei nuclei di aria gelida polare che, nei prossimi giorni, irromperanno a più riprese sul Mediterraneo, scivolando anche sulla nostra Penisola. Il primo impulso arriverà domani, martedì, quando un ulteriore leggero calo delle temperature sarà accompagnato da piogge sparse al Centrosud e nevicate sulle zone appenniniche, comunque in generale ancora al di sopra di 1000 metri.


Mercoledì è atteso il secondo impulso, che però girerà “largo” a ovest, a distanza dalla Penisola, limitandosi a coinvolgere le Isole Maggiori, dove però sono attese piogge anche di forte intensità, con il pericolo quindi di veri e propri nubifragi. Il terzo impulso, atteso per la giornata di giovedì, porterà invece conseguenze decisamente più evidenti per il nostro Paese, perché investirà direttamente l’Italia. L’aria gelida, irrompendo sui mari a ovest della nostra Penisola, darà infatti origine au vortice depressionario che, posizionato sul Mar Ligure, spingerà correnti cariche di umidità addosso all’aria gelida stabilitasi sul nostro Paese.


Ecco allora che nella seconda parte di giovedì pioverà su gran parte del Centronord, con nevicate che imbiancheranno le zone montuose anche a bassa quota, e ci sarà la possibilità di qualche sorpresa alla fine del giorno: nel corso della notte tra giovedì e venerdì infatti non si possono escludere nevicate fino a quote di pianura al Nordovest! Neve protagonista anche il giorno successivo, venerdì, quando è possibile che scenda la neve su gran parte del Nordovest, anche a quote pianura: insomma, è possibili che i fiocchi tornino a imbiancare anche Torino e Milano! Un venerdì caratterizzato anche da piogge sparse su resto del Nord, regioni tirreniche e Sardegna, ma sempre con un po’ di spazio per la neve, che imbiancherà le zone alpine e l’Appennino Emiliano fino a bassa quota. E sempre tra giovedì e venerdì anche il freddo toccherà l’apice: al Nord infatti è possibile qualche debole gelata anche in pianura

Va sottolineato che la situazione meteo dei prossimi giorni sarà particolarmente complessa e quindi, chiaramente, con i prossimi aggiornamenti potrebbero cambiare almeno in parte modalità e tempistiche delle nevicate: insomma, lo scenario generale, con neve e freddo protagonisti a causa dell’arrivo delle correnti gelide, ha un elevato grado di attendibilità, mentre i dettagli dell’evoluzione meteo rimangono inevitabilmente più incerti. Vi terremo comunque informati con i prossimi aggiornamenti.    

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

23 SET
Una nuova intensa perturbazione atlantica investirà le regioni settentrionali
22 SET
I modelli previsionali cercano di individuare la data del possibile arrivo della neve a quote relativamente basse
22 SET
La nostra nazione presenterà un aumento termico consistente e piogge alla fine del weekend.
23 SET
Corsa contro il tempo per salvare le banane, il 50% del PIL dell'isola
19 SET
Una serie di vortici registrati dagli esperti.
7 SET
La quasi totale assenza di precipitazioni da inizio Estate e una precedente carenza storica di piogge primaverili hanno causato una delle Estati più secche di sempre nella regione dell’Emilia-Romagna