In pubblicazione il 29 GIU 2022

Estate nemica delle Vostra chioma

I danni da raggi solari, vento, salsedine, afa


Fonte Immagine: Depositphotos

Il sole, la salsedine marina, il caldo umido e il vento sono i fattori ambientali che in estate possono attentare seriamente alla salute e alla bellezza dei nostri capelli.


I raggi solari

 In particolare, i raggi solari, specie quelli ultravioletti, maltrattano la guaina di cheratina che ricopre la superficie esterna del capello il quale pertanto tende facilmente a sfibrarsi, ad arricciolarsi e a formare le doppie punte.


Il vento

Il vento ha invece un effetto disseccante perché provoca una riduzione del sebo presente in superficie, rendendo il capello opaco, fragile e stopposo.

La salsedine marina

La salsedine marina, a sua volta, sottrae acqua al cuoio capelluto e quindi alle radici del capello, compromettendo in tal modo il corretto rifornimento idrico della nostra chioma proprio alla sua base.

Il caldo umido

 Ma anche il caldo umido (afa) non fa bene alla nostra chioma. Infatti, l’abbondante sudorazione del cuoio capelluto provocata dalle situazioni di afa tende a rendere i capelli grassi ed untuosi, un problema che a sua volta si ripercuote anche sulla loro pettinabilità e sulla loro tenuta. Ecco perché in questa stagione spesso i capelli diventano ribelli alla piega e privi di volume.

Altri fattori

 Tali inconvenienti sono aggravati da lavaggi troppo frequenti, uso di shampoo troppo aggressivi, cloro delle piscine, aria condizionata, uso troppo ravvicinato del phon, tinte o decolorazioni troppo frequenti, inquinamento atmosferico, abuso di alcool, stress, assunzione di farmaci cortisonici o tiroidei.

 

 

Fonte Immagine: Depositphotos

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

19 AGO
Nel capoluogo lombardo le condizioni meteo nell'ultima parte del mese avranno ancora caratteristiche estive
19 AGO
Le proiezioni dei modelli previsionali danno indicazioni sulle temperature attese in Italia nell'ultima decade del mese
18 AGO
La perturbazione in movimento sull’Italia porterà maltempo soprattutto nelle regioni settentrionali e centrali
17 AGO
Marcata instabilità e fenomeni intensi sono previsti tra giovedì 18 e venerdì 19, ma l'alta pressione risparmia il weekend
7 AGO
La siccità del 2022 potrebbe essere solo una delle prime che in futuro vedrà il Mare Nostrum: vi mostriamo una ricerca scientifica
16 LUG
In questi giorni temperature particolarmente alte osservate in molte regioni dell’Emisfero Nord
16 LUG
Era il 16 Luglio 2016, invece oggi...
5 LUG
Sono Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia