In pubblicazione il 16 LUG 2015

Anche la NASA vede il grande caldo

Le misurazioni dei satelliti confermano il luglio bollente in gran parte d’Europa, compresa l’Italia


Fonte Immagine: NASA

 

L’Anticiclone Nord-Africano sta letteralmente arroventando l’Europa, e anche gli strumenti installati a bordo dei satelliti della NASA confermano il caldo eccezionale che sta stringendo d’assedio il nostro continente.

In particolare per il periodo tra il 30 giugno e il 9 luglio il MODIS (Moderate Resolution Imaging Spectroradiometer) del satellite Terra della NASA ha fornito anomalie record per quel che riguarda le temperature superficiali del terreno (LST – Land Surface Temperature): come mostra l’immagine, in gran parte del continente il terreno era di alcuni gradi più caldo del normale (aree colorate di rosso), addirittura eccezionalmente caldo in diverse aree dell’Europa Centrale.


In effetti i dati raccolti dalle stazioni a terra ci dicono il 2 luglio è stata registrata la temperatura più alta di sempre in Olanda, con i 38,2°C toccati a Maastricht, e record analoghi sono stati battuti in Germania, con la colonnina di mercurio che il 5 luglio ha raggiunto i 40,3°C a Kitzingen, e in Svizzera, dove i 38,9°C raggiunti a Ginevra il 7 luglio sono valore senza precedenti per questo paese.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

18 MAR
Il tempo tornerà gradualmente stabile al Centro Nord con temperature in aumento
18 MAR
L'aria fredda e la serenità del cielo favoriranno un deciso raffreddamento notturno
Satellite ore 11.00 di lunedì
18 MAR
Si aggrava la siccità su Piemonte Liguria e Toscana
14 MAR
Colpo di coda invernale a partire dal 20 marzo con intrusione di aria più fredda in discesa dalla Groenlandia
18 MAR
L’evento iniziò con un aumento dell'attività stromboliana e con piccole colate laviche sul versante orientale e verso sud. Tanti i paesi che subirono danni
17 MAR
Altissimo il numero delle vittime e le devastazioni in Mozambico, Malawi e Zimbabwe
15 MAR
Il mese di marzo nel nostro Emisfero segna l'inizio della Primavera, ma in alcune zone è capace di regalare un piacevole clima estivo
15 MAR
E' caduta la metà della pioggia attesa nell'intero inverno