In pubblicazione il 16 LUG 2015

Anche la NASA vede il grande caldo

Le misurazioni dei satelliti confermano il luglio bollente in gran parte d’Europa, compresa l’Italia


Fonte Immagine: NASA

 

L’Anticiclone Nord-Africano sta letteralmente arroventando l’Europa, e anche gli strumenti installati a bordo dei satelliti della NASA confermano il caldo eccezionale che sta stringendo d’assedio il nostro continente.

In particolare per il periodo tra il 30 giugno e il 9 luglio il MODIS (Moderate Resolution Imaging Spectroradiometer) del satellite Terra della NASA ha fornito anomalie record per quel che riguarda le temperature superficiali del terreno (LST – Land Surface Temperature): come mostra l’immagine, in gran parte del continente il terreno era di alcuni gradi più caldo del normale (aree colorate di rosso), addirittura eccezionalmente caldo in diverse aree dell’Europa Centrale.


In effetti i dati raccolti dalle stazioni a terra ci dicono il 2 luglio è stata registrata la temperatura più alta di sempre in Olanda, con i 38,2°C toccati a Maastricht, e record analoghi sono stati battuti in Germania, con la colonnina di mercurio che il 5 luglio ha raggiunto i 40,3°C a Kitzingen, e in Svizzera, dove i 38,9°C raggiunti a Ginevra il 7 luglio sono valore senza precedenti per questo paese.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

22 OTT
Diverse parentesi di maltempo in vista, ma non mancheranno anche momenti più stabili con spazi sereni
Radar meteo alle oltre 19.10 di domenica 21 ottobre (Protezione Civile)
22 OTT
I forti venti dovuti al passaggio di una dry line da Bora
22 OTT
Dopo questo primo cambio di registro, in cui ci sarà un po’ di tempo per respirare, ne arriverà uno più profondo nella giornata di venerdì
22 OTT
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
22 OTT
In 50 minuti tre scosse di magnitudo oltre il sesto grado
22 OTT
Una fenomenologia sempre più accentuata dal riscaldamento globale ormai fuori da ogni logica